Canottaggio: Tre ori su cinque per l’Italremo

Canottaggio: Tre ori su cinque per l’Italremo

8 Settembre 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 145 volte!

BELGRADO- A Belgrado, sulle acque del bacino dell’Ada Ciganlija, per ben tre volte sono risuonate le note dell’Inno d’Italia perché delle cinque medaglie conquistate quest’oggi – tutte nelle specialità non olimpiche e paralimpiche – tre sono d’oro: il quattro di coppia pesi leggeri, il due senza pesi leggeri maschile e il due senza pesi leggeri femminile. Le due d’argento sono state conquistate, invece, nel singolo pesi leggeri maschile e nel singolo PR2 maschile. Oltre a questi risultati, la sesta giornata di gare di questo lungo mondiale di qualificazione olimpica e paralimpica ha consegnato nelle mani dell’Italia anche due pass per Parigi 2024: una per le Olimpiadi nel doppio di Luca Rambaldi e Matteo Sartori e una per le Paralimpiadi nel singolo PR1 maschile di Giacomo Perini. Per quanto riguarda, invece, la cronaca delle regate che hanno portato l’Italia sul podio, il primo oro è arrivato dal due senza pesi leggeri di Francesco Bardelli e Stefano Pinsone che sono schizzati in avanti dal via e hanno sempre mantenuto la testa della corsa tenendo a distanza Ungheria, seconda, e Moldavia, terza. Gara analoga anche per il due senza pielle femminile, di Serena Mossi e Elisa Grisoni, che non hanno dato modo alla Germania di insidiare più del dovuto la loro prima posizione mantenendola dall’inizio alla fine davanti alla barca tedesca, seconda, e agli Stati Uniti, terzi.

La terza e ultima medaglia d’oro è arrivata dal quattro di coppia pesi leggeri sul quale vogava la medaglia di bronzo olimpica di Tokyo 2020, Pietro Willy Ruta, insieme a Luca Borgonovo, Nicolò Demiliani e Matteo Tonelli. Un oro che ha subissato la Germania che ha chiuso a otto secondi di ritardo dall’Italia, terzo posto per gli Stati Uniti. Le due medaglie di argento, infine, sono state vinte nel singolo pesi leggeri da Niels Alexander Torre che, dopo una prima parte davanti a tutti, ha subito diversi attacchi da Svizzera e Polonia e, dopo aver rintuzzato quello del polacco, sul finale si è arreso alla barca elvetica che ha vinto l’oro. Argento per Gianfilippo Mirabile nel singolo PR2 maschile, piazzatosi alle spalle dell’Olanda dall’inizio alla fine e tenendo a distanza la Germania, terza. Nelle due finali B l’Italia si è piazzata al quarto posto nel doppio PR3 Misto (Elisa Corda, Daniele Stefanoni) e nel singolo pesi leggeri femminile (Ilaria Corazza), decimi assoluti. Domani sesta giornata di gare con l’Italremo impegnata nella seconda tornata di finali nelle specialità olimpiche del doppio pesi leggeri maschile e del quattro di coppia maschile e, nelle finali B, specialità olimpiche, che potranno consentire di agguantare il pass olimpico: due senza femminile e maschile, doppio pesi leggeri femminile, quattro senza maschile, quattro di coppia femminile. Sempre domani terza giornata di diretta Rai con collegamento su RAI Sport.

Federazione Italiana Canottaggio