Canottaggio: Otto le finali azzurre a Varese

Canottaggio: Otto le finali azzurre a Varese

16 Giugno 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 261 volte!

VARESE- Al termine di una lunga giornata di qualificazioni, l’Italremo agli ordini del Ditti Francesco Cattaneo approda alle finali, che si disputeranno tra domani e domenica, con otto barche: quattro di coppia, otto senior maschile (specialità olimpiche); due senza e quattro di coppia pesi leggeri maschile (non olimpiche); singolo PR1 maschile e quattro con PR3 misto (specialità paralimpiche) e due singoli PR2 maschile (non paralimpica). Entrando nel dettaglio delle due barche che hanno raggiunto la finale attraverso le eliminatorie, tralasciando quelle già in finale diretta (quattro con PR3 misto, otto maschile, due senza, quattro di coppia pesi leggeri maschile, e i due singoli PR2 maschili), da sottolineare la batteria vinta da Giacomo Perini (Italia 1), campione europeo in carica, che si è imposto nel singolo PR1 facendo segnare anche il miglior tempo di qualifica. Nella stessa specialità non supera il turno e disputerà i recuperi di domani Massimo Spolon (Italia 2), oggi giunto quinto, come pure il doppio PR3 Misto di Gianfilippo Mirabile e Elisa Corda, terzi in batteria, ed il quattro di coppia senior femminile di Valentina Iseppi, Laura Meriano, Veronica Lisi, Stefania Gobbi, quinto. Finale agguantata anche per il quattro di coppia senior maschile, di Nicolo` Carucci, Andrea Panizza, Luca Chiumento, Giacomo Gentili, che si è piegato solo alla Gran Bretagna dopo aver messo in sicurezza il passaggio ai danni della Germania, terza.

Sette barche, invece, sono approdate direttamente in semifinale, mentre altre quattro sono arrivate dai recuperi e dai quarti, e tra quelle che hanno superato le eliminatorie di questa mattina spiccano il singolo pesi leggeri di Niels Alexander Torre, che ha vinto nettamente la gara registrando anche il miglior tempo di qualifica; il doppio femminile senior, di Clara Guerra e Stefania Buttignon, autrici di una gara di attacco che le ha viste attestarsi al terzo posto dietro ad Australia, prima, e Germania, seconda; e poi ancora i due doppi senior maschili che, in due eliminatorie differenti, accedono alla fase successiva vincendo la batteria (Luca Rambaldi e Matteo Sartori) e arrivando secondi (Leonardo Tedoldi e Riccardo Peretti). Semifinale voluta e agguantata anche per il quattro senza femminile di Giorgia Pelacchi, Linda De Filippis, Alice Codato, Veronica Bumbaca che hanno lottato palata su palata con gli Stati Uniti, che hanno vinto l’eliminatoria, e la Gran Bretagna, seconda. Discorso diverso per i due quattro senza maschili che hanno raggiunto la semifinale in maniera differente: la formazione di Paolo Covini, Giovanni Codato, Davide Verità e Alessandro Bonamoneta (Italia 2) si è piazzata al secondo posto dietro alla Francia accedendo direttamente al turno successivo, mentre la barca di Marco Vicino, Luca Vicino, Salvatore Monfrecola e Nunzio Di Colandrea (Italia 1), dopo il quinto posto in batteria, ha superato lo scoglio dei recuperi con il secondo posto dietro a Francia1.

In semifinale anche il doppio pesi leggeri di Stefano Oppo e Gabriel Soares che ha vinto la batteria con il terzo tempo di qualifica. Le altre barche semifinaliste sono arrivate attraverso i recuperi del pomeriggio: oltre al già citato quattro senza maschile (Italia 1), dal due senza (Giuseppe Vicino e Davide Comini) terzo dietro a Polonia e Croazia, dal doppio pesi leggeri femminile, di Silvia Crosio e Federica Cesarini, che si è imposto sulla prima barca statunitense e sulla seconda cinese. In semifinale dal quarto di finale anche Davide Mumolo, secondo nel singolo senior maschile dopo essersi inserito magistralmente tra le due barche francesi. Non supera, invece, lo scoglio dei recuperi, e disputerà quindi le finali di consolazione, il singolo senior femminile di Elisa Mondelli, mentre domani affronteranno gli ultimi recuperi anche il singolo PR1 maschile (Italia 2), il doppio PR3 misto e il quattro di coppia senior femminile. Domani seconda giornata di gara, con inizio alle ore 9.25 e fino alle 15.05, riservata alle ultime semifinali, recuperi e finaline, mentre dalle 15.20 al via le prime sette finali: tre pararowing e quattro pesi leggeri.

Federazione Italiana Canottaggio