Padel: Madonnella ko all’esordio

Padel: Madonnella ko all’esordio

8 Febbraio 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 313 volte!

Grottaferrata (Rm) – La squadra di padel della Madonnella ha perso nell’esordio casalingo di domenica nella “Coppa dei Club”, la competizione organizzata dall’ente di promozione sportiva Msp. Il Bailey si è imposto nelle quattro partite (le due maschili, quella femminile e quella mista), ma i ragazzi della Madonnella hanno messo in campo tanto impegno come conferma capitan Simone Sarbia: “Un esordio complicato. Gli avversari hanno sicuramente meritato la vittoria, ma la squadra si è battuta con intensità ed è uscita dal campo a testa alta. Ci sono diverse note positive che vanno sottolineate: dalla coesione del gruppo, sia in campo che fuori, all’esperienza maturata e alla voglia di mettersi in gioco e non darsi mai per vinti. Ci è mancata un po’ di tranquillità in campo, ma certamente riusciremo a fare tesoro dei nostri errori in vista del prossimo turno. Bahar Nokerova e Maria Treu nel doppio femminile hanno dimostrato una grande grinta e hanno mancato l’obiettivo per un soffio. Daniele Bono e Gian Matteo Carlini si sono rivelati una coppia molto affiatata, mentre Giovanni Auricchio e Massimo Ricci si sono scontrati con la coppia più forte messa in campo dal Bailey, dimostrando una grande solidità di gioco. Nel doppio misto Raniero De Carolis e Stefania Morlacco hanno messo tanto cuore in una partita particolarmente impegnativa. Infine un ringraziamento particolare va a Mario Adriani e a tutto lo staff della Madonnella che hanno riservato a noi e alla squadra avversaria un’accoglienza speciale”. Il match ha visto anche la partecipazione di alcuni amici del circolo di Grottaferrata che sono venuti a sostenere gli atleti di casa: tra questi anche Andrea Fraboni, in rappresentanza dell’azienda “Fraboni e Menghini srl” che sta sostenendo l’avventura della squadra della Madonnella nella “Coppa per Club”. Molto sportiva anche la dichiarazione del capitano del Bailey: “Siamo stati accolti benissimo e abbiamo scoperto una piccola oasi di pace immersa nel verde con campi di ultima generazione che sono simili a quelli del nostro circolo e hanno favorito una buona qualità di gioco. E’ un peccato essere così lontani perché ci siamo sentiti come a casa e sarebbe bello poter tornare più spesso in questo circolo. Il match? Alla fine l’abbiamo spuntata grazie ad una maggiore esperienza, ma il risultato è un po’ bugiardo e la Madonnella non ha demeritato”. Il circolo di Grottaferrata tornerà a giocare il 20 febbraio sempre in casa contro il Red Assogna, poi il 5 marzo è in programma l’incontro esterno coi romani dello Sport City Life Rossa.

Area comunicazione