Calcio: Serie D, Fiuggi-Trastevere 1-1

Calcio: Serie D, Fiuggi-Trastevere 1-1

27 Marzo 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 262 volte!

ATLETICO: Novi, Rizzitelli, Palladini, Prosperini (32’st Lo Duca), Sowe, Montesi, Rocchi (27’st Morfeo), Gallinari (44’st Turzo), Yakubiv, Tajani (36’st Manari), Frabotta. A disp: Mejri, Barba, Tucci, Cipriani, Costa. All. Romondini

TRASTEVERE: Semprini, Cervoni, Laurenzi, Massimo, Tarantino, Giordani, Sannipoli, Crescenzo, Fioretti, Macrì (44’st Chinappi). Proia (31’st Lapenna). A disp: D’Alessandro, Lo Porto, Pasqualoni, Ilari, Santilli, Bay, Corsetti. All. Mazza

ARBITRO: Terribile di Bassano del Grappa

ASSISTENTI: Fracchiolla di Bari e De Chirico di Molfetta

MARCATORI: 23’st Fioretti (T), 46’st Yakubiv (A)

NOTE – Espulso Sannipoli (T) al 41’st per somma di ammonizioni. Ammoniti: Tajani, Cervoni, Rocchi, Macrì, Laurenzi, Frabotta. Angoli: 7-4. Recupero:0’pt; 4’st

Una rete in pieno recupero di Yakubiv beffa il Trastevere e permette all’Atletico Terme Fiuggi di agguantare il pareggio nella 25esima giornata del girone F di Serie D. Mazza ripropone dieci undicesimi della formazione che due settimane fa aveva sbancato il campo dell’Aurora Alto Casertano, con Massimo unica novità in mezzo al campo e Crescenzo avanzato al posto di Corsetti. L’Atletico punta soprattutto sulla velocità di Sowe, vera spina nel fianco della difesa amaranto. L’ex Monterosi è pericoloso al 15′ quando, lanciato in velocità da Frabotta, salta Tarantino e si vede sbarrare la porta da un provvidenziale intervento difensivo di Giordani. Il difensore è protagonista anche sei minuti più tardi. Stavolta Sowe veste i panni del rifinitore e appoggia per Prosperini, la cui conclusione dalla distanza viene deviata in corner dallo stesso Giordani. Al 23′ corner di Palladini da sinistra, Frabotta gira in porta di prima intenzione ma Semprini non si fa sorprendere. Il portiere ospite è fortunato alla mezz’ora sulla conclusione dell’ex compagno Prosperini, sporcata da Tarantino e battezzata fuori dal numero uno trasteverino, ma la palla colpisce in pieno il palo e gli torna tra le braccia. Per vedere la prima vera conclusione del Trastevere occorre attendere il 32′, quando Fiorini calcia forte dalla distanza impegnando Novi.

La ripresa si apre con un altro recupero di Giordani, che impedisce a Sowe, pescato in area da Frabotta, di calciare da posizione ravvicinata. Poi sale finalmente in cattedra il Trastevere, che mette da parte il possesso palla prolungato ma sterile del primo tempo e verticalizza con maggiore incisività. Massimo, al 65′, colpisce in pieno l’incrocio dei pali. Proia ci prova appena fuori area senza successo al 67′ ma il gol è nell’aria ed arriva al 68′: Proia calcia dal limite, la sua conclusione è strozzata e si trasforma in un assist per Fioretti che, sul filo del fuorigioco, controlla e infila il sette alla sinistra di Novi dall’altezza del dischetto. I termali incassano il colpo e faticano a reagire, il Trastevere gestisce con ordine e si rende pericoloso ancora al 78′, col destro di Crescenzo dal limite. All’86’, però, Sannipoli rimedia il suo secondo giallo della partita e la superiorità numerica spinge l’Atletico all’assedio finale. Nel primo minuto di recupero, il neo entrato Manari crossa al centro per il difensore Yakubiv, salito per gli ultimi assalti. Il suo colpo di testa colpisce la parte interna del palo e varca la linea prima che Semprini riesca a smanacciarla fuori. È la rete del definitivo 1-1 che lascia il Trastevere al secondo posto in classifica, ma in coabitazione con il Tolentino, vittorioso ieri a Vasto.

Ex di turno della gara – a Fiuggi realizzò 7 reti in 25 presenze nella stagione 2019/20 – Davide Macrì è stato uno dei protagonisti della sfida tra Atletico Terme Fiuggi e Trastevere terminata uno a uno: “Tornare su un campo in cui hai già giocato ti dà una carica in più perché sai quanto hai dato e quanto hai lasciato. Sicuramente è stato emozionante però il risultato non mi ha fatto di certo uscire contento. Abbiamo fatto una grande partita, tatticamente e mentalmente la prestazione è stata ottima e come l’avevamo preparata. Purtroppo con l’inferiorità numerica avremmo dovuto essere ancora più cattivi e determinati per portare a casa i tre punti. Se analizziamo la gara, l’Atletico non ha creato grandi occasioni, a parte il palo che però è stata un’azione fortuita”. Il Trastevere sta comunque ritrovando continuità di risultati: “Non abbiamo passato un grande periodo ma i grandi gruppi cercano di superare gli eventi negativi e rialzare la testa. Ora dobbiamo trovare un trend positivo perché il campionato non è chiuso, anche se la Recanatese ha un gran vantaggio ma, come ha dimostrato lo stesso Trastevere lo scorso anno, nel calcio tutto è possibile. Il tempo per riprenderli c’è, se poi a fine stagione saranno arrivati davanti a noi allora gli stringeremo la mano”.

Macrì è arrivato a Roma nella sessione invernale di mercato, dopo aver iniziato la stagione a Ravenna alle dipendenze di Andrea Dossena: “Mi trovo bene qui a Trastevere. Dossena e Mazza sono due allenatori completamente diversi per caratteristiche di gioco, l’importante è farsi trovare sempre pronti, adattarsi alle esigenze dell’allenatore e soprattutto dare il massimo. A Ravenna venivo spesso impiegato come esterno sinistro, che non era il mio ruolo naturale, ma ho cercato di dare sempre il cento per cento. Lo stesso sto facendo qui al Trastevere, perché penso che la crescita di un giocatore passi dalla sua capacità di apprendere gli insegnamenti dell’allenatore”.

 

Tornato stabilmente in campo dopo i problemi fisici che lo hanno costretto ai box per tutto il mese di febbraio, Valerio Giordani ha sfoderato la sua classe per tenere a bada il pericolo Sowe. Il difensore amaranto ha commentato il pareggio con l’Atletico Terme Fiuggi: “Conoscevamo i loro punti di forza e i loro punti deboli e abbiamo fatto una grande partita, purtroppo siamo rimasti in dieci e alla fine abbiamo preso un gol che si doveva assolutamente evitare. Ci dispiace soprattutto per il morale, la classifica la guarderemo tra un po’. Tornare a casa con un punto e non con tre non ci fa stare bene, però mercoledì abbiamo già l’opportunità di riscattarci”. Il Trastevere si è lasciato alle spalle il periodo di difficoltà e può guardare con ottimismo al finale di stagione: “Nelle ultime partite non siamo stati fortunati negli episodi, con la Recanatese e anche oggi siamo rimasti in dieci. I risultati stanno comunque arrivando e alla lunga, continuando così, gli sforzi verranno ripagati anche in termini di punti. A livello fisico la squadra sta bene, adesso dobbiamo ripartiamo dalla prestazione di oggi e dalla consapevolezza della nostra forza per conquistare un risultato positivo mercoledì con il Castelnuovo Vomano”.

Ufficio Stampa Trastevere Calcio s.s.d. a r.l.