Basket: Serie C Gold, Palestrina-Civitavecchia 89-80

Basket: Serie C Gold, Palestrina-Civitavecchia 89-80

31 Gennaio 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 40

Questo articolo è già stato letto 195 volte!

IOBUS PALESTRINA: Rischia 27, Aimaretti 19, Greco 3, Serino 16, Mastropietro 2, Colagrossi, Moretti ne, Balboni 4, Rossi 13, Mattarelli, Marchionne ne, Cara 5. All. Cecconi
CIVITAVECCHIA: Larousse 14, Jovanovic ne, A.Bottone ne, Campogiani 4, Bezzi 9, Gianvincenzi 4, Preite 2, V.Bottone 13, Bencini ne, Rizzitiello ne, Spada 22, Taisner 12. All. De Maria
Parziali: 29-12, 44-38, 67-55, 89-80

Dopo un mese di stop forzato torna il basket giocato con un Palestrina-Civitavecchia che all’andata regalò un’altalena di emozioni. Il duo Cecconi-Chiapparelli in panchina lancia in quintetto Cara, Palestrina parte dai blocchi con decisione e manda a bersaglio tutti gli elementi dopo pochi minuti. Entra in campo anche Serino che chiude un primo quarto perfetto per i locali e quasi disastroso per gli ospiti (29-12). Il lungo si piazza su Taisner per contenere il miglior realizzatore di Civitavecchia, ma si accende Spada che guida i suoi alla rimonta dopo le triple di Serino e Greco (35-26). Con V.Bottone la contesa si rimette rapidamente in equilibrio (38-34), poi ci pensa Rischia a portare Palestrina alla pausa con il margine di sei punti. Il capitano si rende protagonista con altri sette punti alla ripresa, Palestrina cerca ora di concretizzare anche i viaggi dalla lunetta costringendo al contempo gli ospiti a caricarsi di falli. Bene anche Mastropietro quando impiegato, così come un solidissimo Aimaretti mentre è Rossi a siglare il 67-55 prima della sirena. Ancora una volta Civitavecchia sorprende i padroni di casa, un 1/2 di Rischia in due minuti si contrappone ai canestri di Gianvincenzi, Taisner, Spada e Larousse, un break che costringe Palestrina al 68-65. La panchina impartisce la sveglia ed è Aimaretti nel pitturato ad infilare quattro canestri fondamentali, Civitavecchia perde via via Larousse, Gianvincenzi e Preite per falli e resta il solo Taisner a non arrendersi, ma Rischia sigla i punti della tranquillità (82-72). Finale caotico nel quale si gioca anche per la differenza canestri ma Rossi e Rischia chiudono la pratica assicurando alla IoBus Palestrina il successo per 89-80.

Fabio Ilardi