Calcio: Juniores Nazionale, cosa è accaduto

Calcio: Juniores Nazionale, cosa è accaduto

12 Dicembre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 213 volte!

Di Giorgio Zanirato

 

Come ogni lunedì, ecco l’analisi di quanto è successo nel girone H della Juniores Nazionale, ovvero il campionato di riferimento alla serie D

 

Iniziamo col dire che sarà rinviato a sabato prossimo ogni discorso sul platonico titolo di Campione d’Inverno: il Montespaccato, infatti, lascia due punti al Trastevere (primo inseguitore), ma ne tiene per sé comunque ancora tre da gestire nell’ultimo turno del 2022 e del girone di andata. 

La capolista, guidata da Morigi, impatta 3-3 a Tor S. Lorenzo contro l’Aprilia di Volpe, in un match incredibile che i romani avevano ribaltato ma alla fine non sono bastate le reti di Gubbiotto, Badulescu e Selvadagi per conquistare la vittoria: le rondinelle hanno risposto con Cecili e la doppietta di La Pietra; Pontini che restano così al 5° posto, ma perdono due lunghezze dalla CynthiAlbalonga, vittoriosa ma allo stesso tempo sprecona contro la Roma City, grazie a Di Lauro. Il Trastevere di Bernardini, invece, batte 3-0 l’Artena al Comunale, grazie ai goal di Stefanacci, De Petris e Cucci. Guadagna qualcosina in graduatoria anche la L. Frascati, vittoriosa per 2-1 sul N. Florida nell’altro scontro diretto per l’alta classifica; gli ardeatini rimangono fuori dalla zona che conta ma senza perdere eccessivo contatto, visto il risultato dell’Aprilia. 

Per quanto riguarda le altre, continua a risalire la Flaminia di Tocci: i civitonici proseguono la marcia iniziata tre settimane fa a Ronciglione contro i castellani di Spiridigliozzi, superano con un netto 3-0 il Tivoli al “Ripoli” (goal di Guidi, Celentano e Tufano) e si riportano sotto a N. Florida e Aprilia, ora distanti rispettivamente due e quattro punti. Dilaga anche l’Ostia Mare di Patalano, che dal suo arrivo può vantare su di un ruolino di marcia davvero importante: quattro successi ed un solo un ko (a Pavona, ndr) nelle cinque apparizioni in panchina dell’ex tecnico del Palocco (fra le altre): questa volta a cadere sotto i colpi dei biancoviola (al secondo pokerissimo consecutivo, ndr) è il Cassino fanalino di coda.  Chiude il programma il pareggio a reti bianche del Pierangeli, fra il R. Monterotondo Scalo ed il Pomezia, in una sfida che non aveva nulla da chiedere al campionato.