Calcio: Serie D, pronti partenza via!

Calcio: Serie D, pronti partenza via!

2 Settembre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 514 volte!

Di Giorgio Zanirato

Manca ormai davvero pochissimo al via ufficiale della nuova stagione in Interregionale, o Serie D. Da qualche stagione, ormai, le nostre formazioni sono “spalmate” su tre gironi (E, F, G). Vediamo cosa ci attende in questo primo turno. 

 

Per quanto riguarda il girone umbro-toscano, la prima delle laziali a scendere in campo (giocherà in anticipo ed in trasferta) sarà la rinnovata Ostia Mare di Galluzzo, ospite della Sangiovannese di Aldo Firicano (ex centrale difensivo della Fiorentina in serie A. Dopo aver chiuso a centro classifica la passata stagione, il gabbiano biancoviola vorrà certamente rifarsi e dare battaglia, quantomeno per la zona playoff in un raggruppamento che vede sicuramente tra le favorite Grosseto, Arezzo e Livorno. Proprio i labronici, avversari nei recenti playoff per salire in serie D di W3 Maccarese e Pomezia, saranno di scena al “Madami” contro la Flaminia di Nofri Onofri; i civitonici possono contare su un Sirbu che meriterebbe sicuramente il salto nei professionisti e proveranno a mettere il bastone fra le ruote ad una delle pretendenti al ritorno nel mondo della terza serie nazionale. Chiuderà il programma il nuovo Montespaccato di Campolo, di scena sul campo della matricola Terranuova Traiana. 

 

Passiamo al girone F, tradizionalmente abruzzo-marchigiano: in questo caso sono quattro le nostre rappresentanti, fra queste il Trastevere, a cui si aggiungono le novità per questo raggruppamento Cynthialbalonga, N. Florida e soprattutto Roma City, società che ha rilevato il titolo sportivo dall’Atletico Fiuggi dei Ciaccia. Il primo turno di campionato vedrà proprio quest’ultima impegnata al “Trastevere Stadium” contro i rionali di Cioci. Gli amaranto, rinnovatissimi in fatto di organico, partiranno come sempre per provare a stare a contatto con le pretendenti al titolo (probabilmente le due abruzzesi Chieti e Sambenedettese, nelle cui fila militano vecchie conoscenze del nostro calcio come Buono, Cardella e Proia su tutte); dal canto loro gli orange della coppia di tecnici ed amici fin dai tempi della Roma (Statuto e Berretta, ndr) dopo aver fatto lo sgambetto all’Aprilia in Coppa Italia cercheranno di strappare punti già pesanti anche a Via Vitellia. Per quanto concerne le altre nostre formazioni, debutto casalingo anche per la formazione castellana di Genzano, che riceverà la neo promossa V. Senigallia, mentre il N. Florida scosso dalle ultime vicissitudini relative alla panchina (affidata poi all’ex professionista Del Grosso), ospiteranno al “Mazzucchi” un Fano che proverà a dare l’assalto alla serie C. C’è un pò di Regione Lazio anche nel Matese, visto che la squadra è guidata quest’anno da Attilio Perrotti, ex tecnico di Trastevere e Vis Artena nelle ultime annate sportive: la formazione campana sarà ospite del Notaresco, altra compagine che negli ultimi anni ha vissuto ai vertici del girone e che vorrà senza dubbio ripetersi, anche se non è mai facile. 

 

Chiudiamo con il girone G, nel quale oltre alle nostre realtà ed a quelle sarde, troviamo di nuovo alcune formazioni campane, come la Casertana che ha da poco ingaggiato un ex Lazio come Onazi e che parte, inevitabilmente, con i favori del pronostico, almeno alla pari della “neo retrocessa” Paganese, pronta a tornare in Serie C dopo una sola stagione di purgatorio. Sarà derby per la prima, mentre la società di Pagani esordirà al Comunale di Artena, contro i rossoverdi di Agenore Maurizi, reduce dalla retrocessione alla guida del Grosseto e desideroso di ben figurare alla guida del club della sua città. Giornata ricca di derby regionali (Casertana-Nola e Portici-Palmese in Campania; Arzachena-C.O.S ed A. Uri-Ilvamaddalena nella terra dei 4 Mori, ma anche Pomezia-Cassino e soprattutto Tivoli-L. Frascati nel Lazio) mentre il R. Monterotondo Scalo di Paris ospiterà il Sorrento, altra gloriosa società che manca dal professionismo dalla stagione 2013-2014. Fari puntati anche sull’Aprilia di Centioni, reduce dal ko in Coppa e da poco affidata all’ex allenatore dell’Unipomezia (ma anche dello Scalo), che proverà a partire con il piede giusto nella trasferta di Angri.