Canottaggio: La FederCanottaggio illustra le iniziative Sociali

Canottaggio: La FederCanottaggio illustra le iniziative Sociali

16 Aprile 2024 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 81 volte!

ROMA- Questa mattina a Roma, nella Sala Conferenze del Palazzo delle Federazioni, sono state illustrate agli Organi di Informazione le attività introdotte per il 2024 dall’Area Canottaggio Sociale della Federazione Italiana Canottaggio. Tra le molteplici iniziative di interesse dei vari territori spicca l’apertura di diciannove Hub nei quali sviluppare il servizio relativo al progetto “Sport Terapia Integrata” in favore delle persone che hanno avuto patologie oncologiche al seno, e la prosecuzione dei progetti #StudiEremoinFamiglia e Remare in Libertà, finanziati dal Dipartimento dello Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri e da Sport e Salute.

La conferenza stampa è stata aperta dal Presidente federale Giuseppe Abbagnale che ha sottolineato l’importanza che riveste l’Area Canottaggio Sociale, la quale si occupa del Terzo Settore e di attività legate al sociale ritenute fondamentali per la società civile, oltre ad essere una modalità solidale che può promuovere la disciplina del canottaggio in abiti diversi da quelli usuali per uno stile di vita sano, all’aria aperta e facendo attività fisica completa.

A seguire l’intervento di Maura Latini, Presidente di COOP Italia, la quale ha sottolineato la sinergia con la FIC, con la partnership di maglia della squadra femminile reduce, tra l’altro, dai successi di questo weekend in Coppa del Mondo a Varese. La Presidente Latini ha evidenziato il sostegno che la Federazione sta garantendo alla campagna “STOP Tampon Tax”, della quale proprio Abbagnale è il primo firmatario, e che si pone l’obiettivo di abbattere l’IVA sugli assorbenti. Per aderire alla campagna è possibile farlo online su Change.org che ha già raccolto oltre 750mila firme. In questo modo la COOP ha rinnovato la collaborazione che continua dal 2018 e che ha contribuito allo sviluppo del canottaggio femminile fino alla vittoria dell’oro olimpico a Tokyo 2020 e la recente conquista dell’oro da parte dell’otto femminile alla recente Coppa del Mondo di Varese, il primo dopo 136 anni di attività della Federazione Italiana Canottaggio. Il Responsabile dell’Area Canottaggio Sociale Nicolò Cavalcanti ha posto il focus sulle molte iniziative progettuali dell’Area quali, fra le altre, la partecipazione alla prima edizione della “Rowing for the Cure” a Roma il 12 maggio ed alla “Vogalonga Sociale” di Venezia il 19 maggio. Tra gli argomenti evidenziati anche il convegno che si terrà il 29 maggio a Roma, organizzato da Associazione Stampa Romana, in collaborazione con la Federazione Italiana Canottaggio, che tratterà il tema “Attività sportiva in Costituzione, come comunicarla per aiutare a migliorare la qualità della vita delle persone e della comunità? L’esperienza del Canottaggio Sociale”. L’appuntamento che si terrà a Roma rientra nelle attività formative professionali previste per i giornalisti iscritti all’Ordine dei Giornalisti e che prevede il riconoscimento di sei crediti a coloro che vi parteciperanno. Il Segretario Generale FIC Maurizio Leone è infine entrato nei dettagli organizzativi della Regata Nazionale “Remare in Libertà”, in programma il 21 giugno a Varese, della Festa Nazionale Studentesca relativa al progetto #StudiEremoinFamiglia, che si svolgerà a Pusiano (Como) il 24 e 25, e dell’edizione 2024 di “Via le Mani”, la regata contro la violenza di genere che il 13 ottobre si sdoppierà tra Mantova e Roma. Insomma un appuntamento che è anche servito per comunicare che il prossimo 29 giugno 2025 a Roma, nella giornata in cui si ricordano i patroni Santi Pietro e Paolo e nell’ambito delle iniziative giubilari, si svolgerà anche il Giubileo del Canottaggio Sociale.

 

Federazione Italiana Canottaggio