Canottaggio: protocollo d’intesa Federazione-Komen Italia

Canottaggio: protocollo d’intesa Federazione-Komen Italia

6 Giugno 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 304 volte!

La Federazione Italiana Canottaggio e Komen Italia, organizzazione non-profit dedicata alla lotta ai tumori del seno e operante su tutto il territorio nazionale, hanno firmato un accordo per la realizzazione di azioni congiunte in grado di promuovere il “Canottaggio Integrato” come attività sportiva tesa alla ricerca dell’equilibrio psicofisico, di un sano stile di vita e del reinserimento, anche sociale, di persone che, per motivi di salute, devono affrancarsi da un percorso ospedaliero. Il tutto converge nel progetto “Sport Terapia Integrata” promosso dalla Federazione e nato con l’obiettivo di diffondere la pratica remiera come disciplina volta al raggiungimento del benessere e alla prevenzione delle Malattie Croniche Non Trasmissibili e per favorire percorsi di riabilitazione di persone che hanno sofferto di pregresse patologie oncologiche. Ed è proprio in questa ottica che nel 2020 il “Centro Komen Italia per i Trattamenti Integrati in Oncologia” presso il Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma ha creduto subito in questo approccio e in questa disciplina proponendola alle pazienti come strumento del recupero psicofisico.

Da notare che, in generale, il canottaggio viene percepito come disciplina sportiva ideale al contatto con la natura per uno stile di vita corretto, in giusto equilibrio tra mente e corpo ed è per questi motivi che la Federazione italiana Canottaggio e Komen Italia ritengono che “Sport Terapia Integrata” sia in linea anche con il progetto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) “Rete Città sane”, per la realizzazione di attività inerenti temi della promozione e della prevenzione della salute. L’accordo, siglato congiuntamente dal Presidente Federale Giuseppe Abbagnale e dalla Presidente di Komen Italia Daniela Terribile, si prefigge di promuovere la sensibilizzazione, la diffusione e la promozione della cultura sportiva a favore della popolazione, e questo a 360°, sia come attività preventiva di sani stili di vita e sia come prevenzione e post situazioni di interventi per malattie oncologiche attraverso azioni mirate e congiunte per effettuare percorsi di educazione, formazione, qualificazione e pratica dell’attività sportiva di “Canottaggio Integrato”.

Per maggiori informazioni:

Sport Terapia Integrata

Progetto promosso dalla Federazione Italiana Canottaggio in collaborazione con Federsanità nel quadro del progetto “Rete Città sane”. Per la completezza nell’impiego dei distretti muscolari e per la caratteristica di “morbidezza” del gesto tecnico, sia a terra su remoergometro sia in barca, a maggior ragione quando si considera anche il contatto con la natura, il canottaggio e` un’eccellente attività a contributo del benessere psicofisico oltre che una specifica terapia in ambito medico-sanitario. Sulla scorta di prime evidenze scientifiche, a novembre del 2022 e` stato annunciato il trial promosso dall’IDI (Istituto Dermopatico dell’Immacolata-IRCCS), Fondazione Luigi Maria Monti, e altri partner scientifici. Il trial, iniziato il 19 aprile 2023, dura quattro anni e prevede un monitoraggio di 75 ex pazienti colpiti da tumore. Si propone di misurare e valutare i benefici del canottaggio nella prevenzione e gestione del linfedema, una complicazione dell’intervento di chirurgia oncologica caratterizzata da edema agli arti, e in generale della patologia oncologica. L’attività di canottaggio – Sport Terapia Integrata e` rivolta a chiunque voglia praticare un canottaggio che non sia competitivo alla ricerca di un corretto gesto tecnico, del benessere e di un sensibile miglioramento della qualità della vita. Info canottaggio.org.

Komen Italia
E’ un’organizzazione basata sul volontariato, nata a Roma nel febbraio del 2000 sotto la guida del Prof. Riccardo Masetti per portare avanti la lotta contro il tumore del seno su tutto il territorio nazionale. L’Associazione è stata il primo affiliato europeo della Susan G. Komen di Dallas, la fondazione creata da Nancy Goodman Brinker in memoria della sorella Susan Goodman Komen, morta di tumore del seno a soli 36 anni. In poco più di 20 anni Komen Italia, che oggi ha sedi in 7 regioni italiane e collabora con una vasta rete di associazioni in oltre 100 città in tutta Italia, è riuscita a raccogliere oltre 23 milioni di euro per offrire esami diagnostici gratuiti per la prevenzione dei tumori del seno e di altre patologie oncologiche femminili, premi di studio per giovani ricercatori e clinici, seminari di aggiornamento e formazione avanzata per operatori sanitari, studenti ed associazioni femminili, progetti pluriennali per rafforzare i percorsi di cura delle donne che si confrontano con un tumore del seno, progetti di tutela della salute femminile svolti da altre Associazioni e due nuovi spazi clinici ed educativi per donne con tumore del seno: il “Centro Komen Italia per i Trattamenti Integrati in Oncologia” presso il Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma e lo Spazio Polifunzionale “Donne al Centro” presso l’Ospedale Bellaria di Bologna. Info: komen.it

 

Federazione Italiana Canottaggio