Scherma: Frascati, questione di podio

Scherma: Frascati, questione di podio

14 Maggio 2024 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 78 volte!

Frascati (Rm) – Un oro e un argento. È stato un campionato italiano paralimpico davvero eccellente per Gianmarco Paolucci: l’atleta del Frascati Scherma, nella kermesse andata in scena a San Lazzaro di Savena (cittadina emiliana in provincia di Bologna), è riuscito a conquistare il titolo nella prova di sciabola della categoria B a cui ha aggiunto anche il secondo posto nella spada categoria B. A pochi chilometri di distanza, ovvero a Riccione, sono arrivati ben quattro terzi posti nei campionati italiani Gold dedicati alle categorie Cadetti e Giovani: un risultato che è valso a questi ragazzi la qualificazione al campionato italiano “principale” della loro categoria. C’è stato addirittura un doppio podio tra i fiorettisti della categoria Cadetti dove Davide Alteri e Damiano Pozzi sono entrambi saliti sul gradino più basso del podio, facendo una prova importante. Nella stessa gara da segnalare il 28esimo posto di Leone Mendizabal e il 51esimo di Simone Minetti. L’altro podio del fioretto è arrivato nella categoria Giovani con Gloria Pasqualino, ottima terza. Nella stessa gara Elena Di Stasi si è fermata all’11esimo posto. L’ultimo podio è arrivato dalla sciabola con Matteo Ottaviani, fermatosi solo in semifinale nella categoria Giovani. Nella stessa gara Alessandro Perugini ha chiuso 14esimo, Samuel Marcelli 20esimo, Matteo Miucci 21esimo, Ludovico Cicconi 34esimo e Gabriele Cecchinelli 48esimo. Nessuna medaglia dalle altre categorie: tra i cadetti del fioretto hanno partecipato Mariarosa Salvatore (17esima) e Rachele Angelino (28esima), nella stessa categoria della sciabola Tristan Marcelli ha chiuso 23esimo e Davide Pasquini 52esimo. Nella categoria superiore dei Giovani vanno segnalati i piazzamenti dei fiorettisti Emanuele Berardi (nono) e Davide Alteri (13esimo), ma anche quelli di Joan Sinopoli (23esimo), Tommaso Scassini (28esimo), Ian Marino (46esimo), Lorenzo Fabrizi (50esimo) e Valerio Mancini (57esimo), quelli degli sciabolatori Ludovica Rossetti (22esima), Beatrice Perugini (30esima) e Martina Calderini (31esima) e infine quello dello spadista Davide Stella (118esimo).
Ma il Frascati Scherma è senza “confini anagrifici” e la dimostrazione è arrivata dai campionati europei Master che si sono tenuti a Ciney (in Belgio) dove si tenevano quest’anno solo le prove a squadre che hanno visto l’Italia conquistare un doppio secondo posto nel fioretto: nella squadra femminile delle Grandi Veterani c’era Maria Franca Col e in quella maschile dei Veterani c’era Fabio Di Russo.

Area comunicazione Asd Frascati Scherma