Basket: Serie C Gold, Palestrina-Ciampino 69-75

Basket: Serie C Gold, Palestrina-Ciampino 69-75

31 Ottobre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 104

Questo articolo è già stato letto 176 volte!

IOBUS PALESTRINA: Rischia 8, Aimaretti 25, Molinari 3, Mastropietro, Colagrossi, Moretti n.e., G. Rossi 6, F. Rossi 8, Mattarelli 19, Marchionne n.e., Pucciarelli n.e., Cara n.e. All. Cecconi

FRASSATI CIAMPINO: Pichini 3, Monaco n.e., L. Iori n.e., Antonaci 11, L.Rossi 9, Zuddas n.e., Cecchetti 12, Spizzichini 5, Nafea 6, F. Iori n.e., Miglio 14, Giacomi 15.
Parziali: 19-15, 34-36, 52-51, 69-75

Non riesce il nuovo colpaccio a Palestrina che perde stavolta negli ultimi istanti una gara che ricalcava per difficoltà quella affrontata a Civitavecchia. La presenza in quintetto di Mattarelli è ormai una bella realtà, il giovane 2004 è protagonista sin dai primi minuti, in un quarto dove Palestrina merita il vantaggio spingendosi fino al 19-12 dopo essere stata 9-12. Ma il Frassati c’è e spinge nella seconda frazione, aggiustando la mira dopo aver sciupato qualche pallone comodo sotto i tabelloni. Dopo il 23-23 Spizzichini e Antonaci costruiscono il +5 ospite, Aimaretti completa un gioco da tre punti ma Pichini replica dall’arco. La IoBus cerca di limitare i danni dopo aver subito il 27-34 ancora da tre, portandosi a -2 prima della sirena col solito Aimaretti.
Nel secondo tempo si segna col contagocce, F.Rossi da tre e finalmente G.Rossi, partita che si blocca sul 44-42, prima dell’accelerata che porta a finire il terzo quarto ancora con margini ridottissimi: spezzone in cui torna ad esaltarsi Mattarelli: 52-51. Si decide tutto nel finale, bomba di Molinari per il contro-sorpasso, e di Rischia per la parità a quota 58. Qui però armano la mano anche L.Rossi e Cecchetti, Miglio porta i suoi sul 58-66, la panchina arancio verde chiama time out e corregge gli automatismi portando al break che rovescia la situazione (F.Rossi appoggia il sorpasso). Nel momento di massima difficoltà il Ciampino mostra nervi d’acciaio e conduce meglio il pallone arrivando fino alla retina con canestri e falli. Palestrina si blocca e pare in debito d’ossigeno, non trovando praticamente più il bersaglio grosso nel disperato tentativo di portare la gara almeno al supplementare. Cecchetti chiude il discorso sul 69-75.

Fabio Ilardi
Area Comunicazione
S.S.D. Pallacanestro Palestrina
arl