Calcio: Eccellenza, il commento alla giornata

Calcio: Eccellenza, il commento alla giornata

26 Settembre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 30

Questo articolo è già stato letto 87 volte!

Di Giorgio Zanirato

 

Come ogni lunedì affrontiamo il commento alla giornata di campionato appena conclusa nel massimo campionato regionale, ovvero in Eccellenza. 

La capolista C. S. Primavera prosegue la sua marcia in vetta, andando ad espugnare il non facile campo di Capena: Fiano Romano superato di misura grazie al goal di Calenda. Alle spalle degli apriliani troviamo di nuovo il Nettuno di Panicci, corsaro nel derby di Anzio contro il Falaschelavinio, battuto però soltanto 3-2. Continua a stupire l’Aurelianticaurelio guidato dall’ex Astrea e Ostia Mare Quintiliano Mastrodonato, capace di infliggere un perentorio 4-1 al Ladispoli di Micheli: in rete Racaniello (2), Soumah e Costantini. Di Colace la rete della bandiera per i tirrenici, sempre più invischiati nella lotta per non retrocedere, con appena 4 punti raccolti in altrettante giornate. A quota 7 troviamo la coppia formata da Sezze e C. Eur; la formazione setina non va oltre il pari esterno a Casal Bruciato contro il Quarto Municipio: reti di Lauri e S. Fabiani. Successo all’inglese per i bianconeri di Cangiano, capaci di espugnare il “Galli” di Cerveteri grazie a Giusto ed Amadio. L’ Anzio rialza la testa ed al “Bruschini” supera per 2-1 il Civitavecchia di Bifini, alla seconda sconfitta consecutiva. Per la formazione di Guida sono decisivi i goal di Giordani e l’autorete di Cerroni, mentre non basta ai nerazzurri l’ennesimo centro stagionale di Vittorini. 

 

Non sta sicuramente rispettando le attese il cammino dell’Unipomezia con Scudieri al timone: i pometini inciampano per la seconda volta in trasferta (anche se nel primo caso si è trattato del derby contro l’Indomita) e cedono il passo ad una W3 Maccarese che finora aveva alquanto deluso: ad Acilia finisce 2-1 ed i bianconeri di casa conquistano così la loro prima vittoria stagionale, che gli consente di assestarsi a quota 4. Terzo pareggio stagionale su quattro gare per la Boreale di Granieri, che non va oltre l’1-1 a Via Varrone, firmato Martinelli e Leonardi. Seconda X consecutiva per la Cimini balbettante di questo inizio di stagione: la squadra, passata nelle ultime ore nelle mani di Scaricamazza, rimonta due reti all’Astrea (in vantaggio con la doppietta di Mancini) con Giurato e La Vella, ma la classifica piange ancora con un penultimo posto a quota 2. 

 

Passando al girone B, c’è da registrare il primato in solitaria del Certosa di Russo, al termine del 3-0 inflitto al Villalba di Leone. Nel pomeriggio, conquistano tre punti importantissimi Sora e Gaeta, due grandi realtà che cercheranno di rinverdire i fasti del passato. Al “Tomei” decide Corsetti, giocatore di categorie superiori. I biancorossi espugnano, invece, il campo del F. Meravigliosa per 2-1. Salgono a due punti dalla prima il Tor Sapienza ed il Colleferro: i ragazzi di Anselmi non vanno oltre lo 0-0 contro l’Anagni, mentre la squadra di Baiocco liquida 3-1 l’Audace di Gerli nel big match di giornata, con reti di Criscuolo, Oduamadi ed Amici. A poco serve il goal di Ciotoli per gli ospiti. Il derby della Via Flacca se lo aggiudica il Terracina di Pascucci, che espugna Formia con un pazzo 4-3. Tre punti fondamentali in chiave salvezza sono quelli della Luiss di Stendardo ai danni della Vigor Perconti di Bellinati: doppietta dell’ex professionista Mendicino (scuola Lazio), a cui si aggiungono i centri di De Vincenzi e di Spizzichino, scuola T. T. Teste e con un passato da aquilotto prima di fare esperienza in serie C. Vince ancora il M. S. Biagio, capace di espugnare il campo del Vicovaro ancora fermo a quota 0. Rinviata Itri-Ferentino.