Calcio: Vis Casilina, la scuola calcio pronta a ripartire

Calcio: Vis Casilina, la scuola calcio pronta a ripartire

27 Settembre 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 149 volte!

Roma – E’ il cuore pulsante della Vis Casilina. Il settore della Scuola calcio è sempre seguito con grande attenzione dal presidente Enrico Gagliarducci che anche in questa stagione lo ha affidato alla competenza del responsabile Mirko Rovere. “A livello numerico stiamo ottenendo riscontri positivi, registrando aumenti rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Qualche ragazzo fisiologicamente lo abbiamo perso, ma ne sono arrivati tanti altri nuovi e poi nei primi tre mesi di stagione siamo convinti che altri si aggregheranno ancora. Gli open day sono terminati, ma chi vuole può fare comunque una settimana di prova anche a stagione in corso. Presto, sicuramente nel mese di ottobre, faremo la festa di presentazione anche se al momento non è stata ancora fissata la data. Successivamente inizierà l’attività federale, poi a Natale chiuderemo la prima parte di stagione con qualche torneo casalingo”. Rovere presenta lo staff per la stagione appena cominciata: “I Piccoli Amici 2017-18 saranno allenati da Claudio Faggiani e Lorenzo Necci, i Primi calci 2016 avranno un doppio gruppo seguito da Giuseppe Del Natale e Simone Simeoni, così come i Primi calci 2015 che verranno allenati da Gianvito Marchetti e Giulia Gagliarducci. Doppi gruppi anche nei Pulcini: i 2014 saranno seguiti da Andrea Roberti e Gabriele Patruno, i 2013 da Giancarlo Cimarelli e Valerio Di Romano. Gruppo unico e due allenatori per gli Esordienti 2012 che saranno allenati da Guido Carcone e Andrea Roberti. Infine gli Esordienti 2011 saranno guidati da Claudio Faggiani”. Due parole in più Rovere le spende proprio sul gruppo “a cavallo” tra pre-agonistica e agonistica. “Il mister era già nel nostro staff e allenava i 2015, l’idea è di far condurre a lui questi ragazzi verso i campionati giovanili agonistici. Il gruppo conta su una ventina di ragazzi tra cui ci sono buoni elementi, possono rappresentare una buona base in vista della futura Under 14” conclude Rovere.

Area comunicazione