Calcio: Juniores Nazionale, l’anteprima

Calcio: Juniores Nazionale, l’anteprima

4 Novembre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 78

Questo articolo è già stato letto 132 volte!

Di Giorgio Zanirato

 

Ai nastri di partenza una nuova, appassionante, avventura con il campionato della Juniores di riferimento alla serie D. Vediamo cosa ci attende. 

Importante giornata di scontri diretti nel girone H, quello di pertinenza delle laziali. Iniziamo con la sfida della capolista Montespaccato, che riceve il N. Florida a Via Stefano Vaj; padroni di casa reduci dal primo pareggio stagionale, nella gara esterna di sette giorni fa e perciò desiderosi di riprendere confidenza con i tre punti. A contendergli l’intera posta in palio sarà il N. Florida, quarto in classifica a tre lunghezze dal vertice. Gara davvero cruciale quindi per entrambe e la parola d’ordine è “vietato sbagliare”. Altro big match in zona playoff, con vista sul quinto posto (e non solo) è quello di Tor San Lorenzo (Pineta dei Liberti), dove l’Aprilia di Volpe intende riscattare il ko di sabato scorso, ospitando la CynthiAlbalonga che la precede in classifica di appena un punto. Proveranno ad approfittare di questo doppio scontro diretto sia il Trastevere di Bernardini (ospita il Pomezia) che la Lupa Frascati di Di Cori, di scena a Tivoli. In caso di incastri positivi, potrebbe diventare un sabato davvero importante per queste due società, che in caso contrario potranno comunque continuare a veleggiare in piena zona post-season, dando continuità ai risultati finora conseguiti. 

Classifica alla mano, cercheranno di conquistare tre punti pesanti anche Roma City e Real Monterotondo Scalo, una di fronte all’altra nell’insolito derby di Capena, che può davvero valere molto per chi riuscisse a strappare i tre punti: in caso di successo arancioblù, la formazione di Maida potrebbe arrivare a quota 10 ed insidiare la zona playoff, fino a qualche settimana fa davvero un miraggio. Al contrario, l’eventuale secondo successo consecutivo da parte degli eretini in campionato, proietterebbe la formazione del “Pierangeli” al settimo posto, ai piedi della zona che conta.