Canottaggio: Proseguono le attività ufficiali dell’Italremo

Canottaggio: Proseguono le attività ufficiali dell’Italremo

3 Settembre 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 94 volte!

Con le eliminatorie di oggi a Belgrado (Serbia) è iniziato il Mondiale Assoluto che assegnerà, oltre alle medaglie iridate, anche i primi pass per i Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024. Nelle batterie odierne l’Italia, in acqua con sette barche, ha superato il turno con ben sei di esse, centrando in tutte le specialità i quarti di finale: singolo Senior maschile e femminile, due senza e doppio Senior maschili, doppio Pesi Leggeri maschile e, tra le barche non olimpiche, singolo Pesi Leggeri maschile. Disputerà invece i recuperi il singolo leggero femminile.

Subito in evidenza il doppio Pesi Leggeri maschile del bronzo olimpico della specialità in carica Stefano Oppo (Carabinieri) insieme a Gabriel Soares (Marina Militare). I due azzurri vincono infatti la propria batteria agguantando i quarti di finale su Usa e Turchia. Seconda posizione in qualifica e quarti di finale raggiunti anche per il doppio Senior maschile di Matteo Sartori e Luca Rambaldi (Fiamme Gialle) e per il singolo Senior maschile di Davide Mumolo (Fiamme Oro). Sartori e Rambaldi, vicecampioni d’Europa in carica nella specialità, solo nel finale si lasciano superare dalla Cina, e dopo aver condotto per oltre 1500 metri terminano secondi davanti alla Lituania. Mumolo invece è ottimo secondo dietro il greco Ntouskos campione olimpico in carica, e davanti alla Spagna.
Con la terza posizione, passano ai quarti di finale Clara Guerra (Fiamme Gialle) nel singolo Senior femminile e Giovanni Codato e Davide Comini (Fiamme Oro) nel due senza Senior maschile. Guerra termina terza dietro Germania e Spagna senza aver mai visto in discussione il passaggio del turno e costringendo ai recuperi l’uzbeka Prakaten, detentrice dell’argento olimpico nella specialità. Per Codato e Comini è invece il solido terzo posto alle spalle di Gran Bretagna e Danimarca a garantirgli i quarti. Nelle barche non olimpiche, dominio in batteria su Ungheria e Norvegia e passaggio ai quarti di finale nel singolo Pesi Leggeri maschile per Niels Alexander Torre (Carabinieri), mentre nella medesima specialità tra le donne, Ilaria Corazza (SC Timavo) è quarta e disputerà quindi i recuperi.

Domani, la seconda giornata di gare iridate a Belgrado sarà riservata ancora al primo turno di qualificazione, con l’Italia impegnata in otto specialità nei seguenti orari: 10.00 doppio PR3 Mix, 10.35 due senza Senior femminile, 11.10 doppio Pesi Leggeri femminile, 11.32 doppio Senior femminile, 12.00 quattro con PR3 Mix, 12.42 quattro senza Senior maschile, 13.03 quattro di coppia Senior femminile, 13.31 quattro di coppia Senior maschile. Sempre domani, Italia in gara anche in tre preliminary race, nelle specialità non olimpiche e non paralimpiche, valide per l’assegnazione delle corsie nelle finali dirette: 9.30 singolo PR2 maschile, 10.42 due senza Pesi Leggeri maschile, 11.53 quattro di coppia Pesi Leggeri maschile.

L’Italia sugli scudi nelle acque del mare della Costa Azzurra, di La Seyne-sur-Mer, dove si sono svolti i Campionati Europei di Coastal Rowing e Beach Sprint. Le barche azzurre hanno conquistato un totale di 6 medaglie (3-2-1). Le medaglie d’oro sono arrivate nel Beach Sprint dagli Under 19, con Lucio Fugazzotto (Rowing Club Peloro) che ha vinto il titolo imponendosi nel singolo e poi ancora nel doppio misto Under 19, insieme a Maria Lanciano (LNI Barletta), al termine di gare tattiche e tecniche dominate dall’inizio alla fine, sia a terra che in acqua. La terza medaglia d’oro è arrivata da Giovanni Ficarra (Rowing Club Peloro) che, dopo aver vinto il bronzo nel doppio misto insieme a Maria Condurso (Rowing Club Peloro) al termine di una gara dura e avvincente, ha dominato il singolo senior conquistando il titolo davanti alla Repubblica Ceca demolita ad ogni palata dall’azzurro.

Per quanto riguarda le due medaglie d’argento, una è arrivata da Maria Lanciano nel singolo Under 19 femminile la quale, già con la medaglia d’oro nel doppio, ha affrontato la sequenza nella gara beach sprint e si è piazzata alle spalle della Gran Bretagna che ha vinto l’oro. La seconda è invece storia di ieri, nel doppio senior misto sulla distanza lunga. Per quanto riguarda il Coastal Rowing – il canottaggio da mare – i prossimi appuntamenti sono a Donoratico con la Coupe de la Jeunesse di Coastal, in programma il 23 settembre, e poi con i Campionati del Mondo di Barletta con il Beach Sprint dal 29 settembre al 1° ottobre e l’Endurance dal 6 all’8 ottobre.

 

Federazione Italiana Canottaggio