Scherma: Calendario fitto di appuntamenti per Frascati

Scherma: Calendario fitto di appuntamenti per Frascati

15 Febbraio 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 294 volte!

Frascati (Rm) – Un ricchissimo week-end di appuntamenti nazionali per il Frascati Scherma. A Bastia Umbra è andata in scena la prova di qualificazione zonale Open, mentre a Brescia sono stati protagonisti i ragazzi Under 14 del settore fioretto nell’International Fencing Challenge. Dalla terra umbra sono stati tanti i risultati di rilievo, con due successi: Michele Gallo nella prova di sciabola e Federico Colamarco in quella di fioretto. Nella prima prova, però, va segnalato l’eccellente terzo posto del giovane Lupo Veccia Scavalli, poi il settimo di Federico Riccardi, il decimo di Giovanni Roussier Fusco, il 17esimo di Matteo Ottaviani. Hanno partecipato anche Tiziano Tomassetti (28esimo), Valerio Reale (30), Ludovico Cicconi (50), Andrea Mignucci (53) e Andrea Roussier Fusco (58). Un podio anche nella sciabola femminile con Flaminia Prearo che si è arrampicata fin sul secondo gradino. Dietro di lei si sono piazzate Veronica Ermacora (18esima), Elena Fantozzi (24), Martina Calderini (26), Francesca Porzio (34), Beatrice Perugini (40) e Guya Micheli (53). Dal fioretto maschile, come detto, l’altro successo del week-end: è quello di Federico Colamarco che in finale ha superato il compagno di società Guilherme Toldo.

Nei primi venti anche Andrea Funaro (nono), Edoardo e Lorenzo Gabrielli (rispettivamente decimo e tredicesimo), Gianmarco Gridelli (16) e Fabio Di Russo (18). Hanno partecipato alla gara anche Joel Ciani (29), Adriano Genovese (38), Alexander Milano (39), Carlo Cipollone (40), Massimo Valerio Mancini (42), Fabian Parra (52), Ruben D’Angelo (57), Alessio Piermattei (63), Emanuele Berardi (68), Ludovico Genovese (70), Carmine Gara (77), Pedro Greco Montagna (83), Riccardo Bruschi (87), Valerio Silenzi (88), Roele D’Angelo (92), Leone Mendizabal (98), Giulio Mancini (106), Tommaso Coni (108) e Giovanni Fidanza (111). Foltissima anche la “pattuglia” delle fiorettiste in gara dove il Frascati Scherma ha quasi monopolizzato il podio, pur mancando nell’acuto più alto. Sono arrivati, infatti, il secondo posto di Guia Di Russo e i terzi di Maria Marino e Irem Karamete. Nei primi venti anche Ludovica Mancini (quinta), Serena Puglia (sesta), Ludovica Genovese (settima), Claudia Memoli (12esima), Nicole Capodicasa (17esima), Arianna Errigo (18esima) e Ana Beatriz Bulcao (20esima). Più indietro Maria Vittoria Berretta (26esima), Alice De Belardini (29), Martina Conti (35), Flavia Landi (42), Beatrice Orabona (50), Elena Di Stasi (51), Arianna Sola (59) e Barbara Mazzanti (61).

A Brescia, come detto, i protagonisti sono stati i piccoli talenti del fioretto e anche in questo caso non sono mancate le grandi soddisfazioni: tra i Ragazzi/Allievi Mandredi Di Russo è stato il più bravo di tutti, battendo in finale il compagno di club Mauro Addati. Più indietro Emanuele Iaquinta (17esimo), Davide Alteri (21), Ian Marino (36) e Gianmarco Cecchi (49). Tra i Maschietti/Giovanissimi va segnalato l’altro splendido secondo posto di Riccardo Mancini, poi c’è il buon sesto posto di Agnese Rutigliano nelle Bambine/Giovanissime dove Giulia Lucciola ha chiuso 28esima e l’ottavo posto di Gloria Pasqualino tra le Ragazze/Allieve dove hanno gareggiato anche Sofia Mancini (16esima), Mariarosa Salvatore (20) e Rachele Angelino (33).

Area comunicazione Asd Frascati Scherma