Boxe: Prezioso e Turrin al terzo anno di Nazionale

Boxe: Prezioso e Turrin al terzo anno di Nazionale

10 Febbraio 2024 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 210 volte!

Per i maestri della Boxe Latina Rocco Prezioso e Mirco Turrin è iniziato il terzo anno nello staff della Nazionale Schoolboy, guidata da Patrizio Oliva, lo “Sparviero” che ha fatto emozionare milioni di italiani da campione olimpico, mondiale e italiano. Un’icona dei pesi superleggeri in cui si è rivista un’intera generazione, quella del riscatto attraverso lo sport. Una vicenda sportiva e umana che Patrizio Oliva, oggi anche apprezzatissimo attore teatrale, ha messo in scena nello spettacolo Patrizio vs Oliva.
Chiamato dalla Federazione Pugilistica Italiana per rilanciare il movimento di base della disciplina, Oliva è partito dai più piccoli, pugili di 13 e 14 anni che indossano la canotta azzurra.
Nello staff che si completa con il professor Dino Sangiorgio preparatore atletico, i suoi fidi collaboratori sono i due tecnici pontini, Prezioso e Turrin, scelti: “A sensazione – dice Oliva –, vado molto di intuito e a pelle mi sono sembrate subito due persone per bene, difficili da trovare in un ambiente come questo, oltre che buoni conoscitori della materia”. Un lavoro di squadra con l’obiettivo ben preciso: “Di salvaguardare i nostri giovani pugili, che sono molto meno esperti della media europea, dove si inizia a combattere da agonisti anche ad otto anni, mentre da noi ce ne vogliono 13. Per cui capita di trovarsi davanti avversari con 40 incontri e noi che ne abbiamo pochissimi all’attivo. Bisogna evitare i ko, cosa che ad oggi non si è mai verificata, così come i conteggi di protezione. Se poi arrivano medaglie, come è già capitato, tanto di guadagnato. Ma la tutela dell’integrità fisica è già una grande vittoria”.

Nella storia del pugilato pontino Mirco Turrin e Rocco Prezioso sono i primi tecnici a lavorare nello staff della Nazionale. Una promozione simile non l’avrebbero mai messa in preventivo, seppur: “Meritata – dice Rocco Prezioso – perché se in cinque anni sono arrivati undici titoli italiani nelle categorie Schoolboy e Junior, significa che qualcosa di straordinario a livello di settore giovanile abbiamo fatto. Un giorno sarà bello poter raccontare ai nuovi la nostra esperienza con Patrizio Oliva, grandissimo campione e grandissimo maestro. E’ notevole vedere come si approccia ai ragazzi, sulle spiegazioni tecniche è inarrivabile. La ritengo la persona giusta per rilanciare il movimento”.
Amplia l’analisi Mirco Turrin: “Provo orgoglio ed è un fattore di grossa crescita collaborare con Oliva, con cui si è subito instaurato un rapporto di reciproco rispetto. Le nostre discussioni vanno oltre al pugilato e finiamo per raccontarci le nostre esperienze di vita. Quando ho visto lo spettacolo Patrizio vs Oliva, credo di essere stato tra i primi ad alzarmi ed applaudire. Immaginavo la trama per quello che ci siamo raccontati, ma vedere Oliva a teatro ha confermato, che partendo da una vita piena di difficoltà, raggiungi certi traguardi solo se hai qualcosa in più”.

L’ultima esperienza in Nazionale è stata a Formia ad inizio mese. Nel Centro di Preparazione Olimpica Bruno Zauli, dove Patrizio Oliva è di casa, si è svolto uno stage conoscitivo in cui sono stati convocati, curriculum alla mano, 20 pugili in vista degli Europei di agosto. La selezione definitiva avverrà però dopo i Campionati Italiani, che termineranno il 21 aprile. Nel 2022 ad Erzerum sono arrivati il bronzo per Mattia Turrin della Boxe Latina, Lorenzo Pollicelli della Pugilistica Roma Est, Salvatore Lo Piccolo della Cannata Boxe e l’argento di Anthony El Moety, della Boxe Torre Angela. La Boxe Latina ha organizzato diverse serate con la Nazionale, non solo Schoolboy, ma anche quella Junior, del maestro Franco Federici, di cui fa attualmente parte Mattia Turrin. Il 57 kg, nel week end della prossima settimana, sarà impegnato in un Round Robin, torneo a tre a carattere internazionale, organizzato a Ladispoli dall’ Abis Boxing Team, in cui Mattia se la vedrà con Alessandro Cipriani della Boxe Ladispoli e l’irlandese Harvey Cochrane.

Quanto agli eventi di club, la prossima riunione per i pugili della Boxe Latina coincide con l’inizio del Torneo Etruria, che si svolgerà a Firenze nei prossimi sei fine settimana e vedrà progressivamente all’opera Pietro Marrocco, Schoolboy 57 kg, Mattia Cheli Schoolboy 60 kg, Riccardo Papa Junior 48 kg, Emanuele Capozzi Junior 63 kg e Vlad Gabriel Dram, Elite 63 kg. Il primo a salire sul ring in questo week end è Pietro Marrocco, contro Francesco Barbuscia della Boxe Salvemini di Livorno.

Ufficio stampa Boxe Latina