Calcio: Promozione, 1° Turno andata, Romulea-Ostiense 4-0

Calcio: Promozione, 1° Turno andata, Romulea-Ostiense 4-0

18 Settembre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 234 volte!

Di Giorgio Zanirato

ROMULEA: Pensa, Gasbarra, Azzawi, M. Mancini, Colantoni, Innocenti, Amorosino, Franceschini (17’st Montalbano), Di Pilato (39’st Bayslach), Anastasio (33’st S. Mancini), Bizzoni (17’st Du Besse). A disp: L. Mancini, Bonesi, Monacu, Lodi, Toticchi. All. Emiliano Cafarelli

OSTIENSE: Milan, Zeno, Proietti (1’st Berretta), Donvito, Chiriaco, Iacopucci, Cortellesi (24’st Caponetti), Stampone (17’st Frontali), A. D’Ambrosio, Siddi (1’st Grifoni), Menghini (29’st De Luca). A disp: Vartolo, Di Camillo, Di Rocco, Sigalot. All. Lorenzo D’Ambrosio

ARBITRO: La Posta di Frosinone

ASSISTENTI: Amato e Di Luzio di Aprilia

MARCATORI: 23’st Du Besse; 38’st Amorosino; 45’st rig, 49’st Bayslach

NOTE: Osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime dell’alluvione in Umbria e nelle Marche. Spettatori 150 circa. Espulsi: M. Mancini (R) e Frontali (O) al 31’st per reciproche scorrettezze. Ammoniti: Chiriaco, Stampone, Zeno, Montalbano, L. D’Ambrosio. Angoli: 3-2. Recupero: 2’pt; 5’st

 

La Romulea mette una seria ipoteca sul passaggio del turno in Coppa Italia di Promozione, grazie al poker rifilato all’Ostiense in gara-1: fra sette giorni a Lungotevere Dante si partirà da un 4-0 certamente rassicurante per i ragazzi di S. Giovanni, anche se la concentrazione dovrà restare comunque massima per tutti i 90° di gioco. 

Per assistere alla prima occasione del match bisogna attendere il 18′: Anastasio si accentra dalla sinistra e calcia; pallone fuori di poco. Due minuti più tardi, l’ex Villafranca e Ladispoli Amorosino serve palla a Di Pilato che calcia di prima intenzione, trovando la pronta risposta di Milan con i piedi. Gli ospiti si rendono pericolosi in avanti al 24′ con la cavalcata solitaria verso la porta di Chiriaco, il cui tiro risulta però troppo strozzato e si perde sul fondo. Trascorrono altri tre giri di lancette ed Anastasio mette al centro dalla destra, Di Pilato non trova il tempo per battere a rete, ma alle sue spalle c’è Franceschini che di destro colpisce il palo; L’ azione prosegue e si conclude con il tiro di Azzawi senza troppa fortuna. La formazione dell’ex tecnico della Duepigreco Cafarelli ci riprova al 29′, ancora una volta sull’asse Anastasio-Franceschini, ma anche in questo caso Milan fa buona guardia e blocca la sfera. Il primo tempo si chiude con un episodio da moviola: la ripartenza in contropiede dell’Ostiense, vede Menghini involarsi verso la porta di Pensa; una volta entrato in area cade e tutta la formazione ospite chiede a gran voce il calcio di rigore, ma l’arbitro La Posta non è di questo avviso e lascia proseguire. Il primo tempo si chiude, quindi sul risultato di partenza fra la Romulea e l’Ostiense. 

La ripresa inizia con il calcio di punizione di Anastasio, Milan non trattiene la sfera che però viene messa in corner da Zeno (3′). Tre giri di lancette più tardi, cross di Azzawi per la testa di Di Pilato, che però non inquadra lo specchio della porta e l’occasione sfuma. Altra occasione degna di moviola pochi istanti più tardi, quando A. D’Ambrosio serve un pallone d’oro a Cortellesi, il cui tiro viene respinto dall’estremo difensore di casa; sulla ribattuta è lo stesso A. D’Ambrosio a segnare il goal del vantaggio per gli ospiti, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Il pericolo scampato mette le ali alla Romulea, che al 23′ opera il sorpasso: Di Pilato, servito splendidamente da Anastasio prolunga per il neo entrato Du Besse, che realizza in equilibrio precario, superando in qualche modo Milan. Al 31′ l’arbitro lascia entrambe le formazioni in dieci uomini, espellendo M. Mancini e Frontali per reciproche scorrettezze, ma la squadra padrona di casa costruisce prima i presupposti per il raddoppio al 34′, con una rete ingiustamente annullata all’ex Villafranca e Ladispoli Amorosino per un fuorigioco inesistente e, successivamente, va a segno con lo stesso giocatore, al termine di una bell’incursione personale conclusa con un destro imparabile per il n°1 degli ospiti. Nel finale, la Romulea arrotonda maggiormente il risultato, con la doppietta del neo entrato Bayslach: prima dagli undici metri, con il calcio di rigore assegnato da La Posta per il fallo commesso da Iacopucci ai danni di Montalbano (45′) e a seguire con un’azione personale. 

 

 

Il servizio della gara: