Calcio: Allievi Fascia B, Picariello torna “Real”

Calcio: Allievi Fascia B, Picariello torna “Real”

1 Luglio 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 310 volte!

Di Giorgio Zanirato

 

Con il 1° Luglio si dà, generalmente, il via ufficiale alla nuova stagione: calciatori che cambiano casacche, ma anche allenatori che scelgono magari altre strade rispetto a quelle percorse nell’annata precedente. Fra questi c’è sicuramente un tecnico di grande qualità come Carmine Picariello che, chiusa la parentesi con la precedente società, ha fatto ritorno laddove fece molto bene, prima del recente biennio a Via delle Canossiane, ovvero al Real Testaccio, curiosamente affrontato da avversario con i suoi ragazzi nel testa a testa Juniores, che ha visto trionfare i giallorossi (con una formazione decisamente più grande, giacché formata interamente da 2004, ndr). 

Picariello, che ad Ottavia conta 48 gettoni di presenza in panchina in quasi due stagioni, visto che è stato chiamato a fine Ottobre del ’21 per risollevare una squadra allo sbando (ultima in graduatoria, con appena un punto in 4 giornate) e chiudere il biennio forte di un totale fatto di 34 vittorie (di queste 13 al primo anno, 8 consecutive), 9 pareggi e 5 sconfitte  per un totale di 111 punti che non sono valsi la conferma sulla panchina del club dell’ Ivo Di Marco. La probabile (anzi quasi sicura) promozione in Elite della Juniores non ha convinto la Dirigenza biancoblù a premiare l’operato di un tecnico che era stato chiamato dalla medesima, ma si sa che nel calcio (in quello Dilettante a maggior ragione) non esistono gratificazioni né riconoscenza per ciò che si fa. 

Così Carmine Picariello torna nella “sua” Real Testaccio, in un campionato di categoria inferiore rispetto alla Juniores e resta nell’ambito dei “Regionali B”, andando a guidare l’ambiziosa categoria dei 2008, che quest’anno militeranno negli Allievi Fascia B. Curiosamente, anche la sua precedente società si ritroverà in suddetta serie, visto che il campionato appena concluso ha visto gli allora 2007 perdere l’Elite e dunque il destino potrebbe anche rimettere di fronte il tecnico e la sua ex squadra. Ma questo ovviamente lo si vedrà in sede di sviluppo di gironi e calendari. Le qualità umane e tecniche di questo allenatore non le scopriamo di certo noi, ma anzi sono sotto gli occhi di tutti e siamo certi che farà un’altra grande stagione con questi suoi “nuovi” ragazzi, provando a conquistare la vittoria del campionato come sempre. 

Noi ovviamente seguiremo con grande attenzione le vicende sportive di Picariello e della sua squadra, facendo il tifo per loro..