Calcio: Eccellenza, Quarto Municipio, senti Di Rollo

Calcio: Eccellenza, Quarto Municipio, senti Di Rollo

20 Aprile 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 313 volte!

Roma – La prima squadra del Quarto Municipio è veramente a un passo dalla salvezza diretta. La formazione del presidente Tonino D’Auria ha pareggiato 1-1 sul campo del Città di Cerveteri e ora ha quattro punti di vantaggio su Nettuno e Academy Ladispoli, che sono in zona play out. A parlare dell’ultima sfida è il centrocampista classe 2003 Gabriele Di Rollo. “La partita di domenica scorsa si era messa subito male e dopo un minuto siamo andati in svantaggio. A quel punto la squadra avversaria si è abbassata molto ed è stato difficile riuscire a trovare gli spazi. Il primo tempo è finito 1-0 anche perché abbiamo sbagliato un rigore con Mastrantonio. Nella ripresa abbiamo alzato i ritmi, c’è stata un’espulsione di un giocatore avversario che ci ha agevolato e a un quarto d’ora dalla fine sono riuscito a trovare il gol del pareggio, poi abbiamo avuto anche altre occasioni per vincerla, ma ci siamo dovuti accontentare del pari”. Per Di Rollo, al secondo anno di Eccellenza dopo quello col Sant’Angelo Romano, è il sesto gol stagionale: “L’anno scorso ne avevo fatti tre e quindi sono abbastanza contento, ma avrei potuto anche segnarne qualcuno in più. Ho instaurato un buon rapporto con mister Daniele Lo Monaco, qui ho trovato un gruppo molto unito e una società organizzata che ci è sempre stata vicina”. Il Quarto Municipio è vicinissimo all’obiettivo stagionale: “La salvezza diretta è dietro l’angolo, ma in ogni caso vogliamo fare il massimo nelle ultime due partite rimaste”. Che si giocheranno il 30 aprile e il 7 maggio, dopo la sosta di questo fine settimana per il Torneo delle Regioni: “La prima delle due la faremo con l’Anzio che è l’attuale capolista ed è sicuramente una squadra molto forte. Loro si stanno giocando la vittoria del campionato, ma anche per noi gli stimoli saranno alti anche perché all’andata è stata la nostra peggiore partita e vogliamo riscattarci. Che tipo di gara faremo? Noi cerchiamo di fare sempre il nostro calcio, poi è chiaro che dipenderà pure dalla prestazione dell’avversario”.

Area comunicazione