Calcio: Juniores Elite, 4° giornata gir. A 2023-2024, A. 2000-Tor Sapienza 3-0

Calcio: Juniores Elite, 4° giornata gir. A 2023-2024, A. 2000-Tor Sapienza 3-0

7 Ottobre 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 115 volte!

Di Giorgio Zanirato

ATL. 2000: Paoletti, Sgambati (42’st Fiorini), Recchia, Bacci (41’st Iannini), Sepe (35’st Di Carlo), Barone (19’st Cristofanilli), Marone (35’st Lenti), Gori, Patarini, Fascianelli, Vinci. A disp: Muollo, Lo Presti, Graziani, Pulina. All. Luciano Gentile

TOR SAPIENZA: Sallusti, Ginobi, Ciotti (35’st Mascioli), Finocchi, Pisani, Giuliani, Buonannno, Latini (42’st Paradiso), Arzilli (35’st Di Renzo), Rocca (28’st Naspi), Alimenti (23’st Colaneri). A disp: Rinaldi, Benedetti, Palozzi. All. Fabio Palmucci

ARBITRO: Di Folca di Frosinone

MARCATORI: 24’st Sepe; 29’st rig. Bacci; 46’st Cristofanilli

NOTE: Spettatori 150 circa. Ammoniti: Fascianelli, Marone, Gori, Ciotti, Di Renzo. Angoli: 8-5. Recupero: 1’pt; 4’st

 

La quarta giornata del campionato Juniores pone di fronte Atletico 2000 e Tor Sapienza, entrambe reduci da ko nell’ultimo turno e perciò desiderose di rilancio. A giudicare dalla classifica attuale, si tratta di un vero e proprio scontro diretto, perciò i punti in palio sono già pesantissimi. 

Per assistere alla prima occasione da rete, vera e propria, bisogna attendere appena 3′: disimpegno errato e pericolosissimo in fase difensiva del Tor Sapienza, che favorisce Bacci; il calciatore di prima serve Sepe, il cui tiro viene “murato” dall’ottimo Sallusti (oggi sostituto di capitan Ferrante, indisponibile). La formazione gialloverde risponde al 15′, sugli sviluppi di un corner, con il colpo di testa di Ciotti che incredibilmente si spegne sul fondo. A metà tempo (22′), sempre da un tiro dalla bandierina è invece Recchia a colpire di testa; Sallusti respinge nuovamente in calcio d’angolo.

Padroni di casa nuovamente pericolosi cinque minuti più tardi, quando Sepe serve sulla corsa Patarini; il calciatore entra in area e calcia a tu per tu con Sallusti, bravo ancora una volta ad opporsi, concedendo solo il corner. Lo stesso estremo difensore ospite si ripete al 29′, sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Bacci e deviato di testa da Sepe; il n°1 gialloverde anticipa l’arrivo di Patarini e sventa la minaccia. La squadra di Palmucci, piano piano aumenta i giri del proprio motore, cresce e mette un pò alle corde gli avversari; al 35′ è Buonanno a provarci dalla distanza, ma Paoletti blocca a terra. Tre giri di lancette più tardi è Finocchi a cercare la gioia personale, con un tiro-cross respinto in angolo dall’estremo difensore di casa. Al 40′ si accende Pisani, che si mette in proprio dopo aver cercato di fornire (inutilmente) alcuni assist ai propri compagni: l’esterno destro termina a lato, non molto distante dal palo lontano di Paoletti, con Giuliani che non arriva sul pallone. Il primo tempo si chiude dunque sul risultato di partenza; gara piacevole a cui manca solo il goal per essere perfetta.   

Al rientro dagli spogliatoi, tutti i progressi fatti dal Tor Sapienza sembrano essere rimasti chiusi dentro al “locale docce”: al 4′ Sallusti e Finocchi non si capiscono, il portiere rilancia addosso a Ginobi e per poco non favorisce Patarini. Otto minuti più tardi è Sepe a cercare la porta, ma questa volta il portiere gialloverde è pronto e reattivo; respinta in corner la conclusione del bravo attaccante di casa (12′). Atletico 2000 vicinissimo al vantaggio al 23′, con il cross dalla destra prolungato di testa dal solito Sepe, sul quale Patarini non arriva per il tap-in vincente a due passi da Sallusti. Il goal è, tuttavia, nell’aria e si concretizza dopo appena sessanta secondi: Bacci serve in profondità per il neo entrato Cristofanilli che calcia addosso a Sallusti in uscita; sulla ribattuta il più lesto ad impadronirsi della sfera è Sepe, che con un delizioso pallonetto realizza il vantaggio dei biancorossi. A nulla è valso il tentativo disperato di deviazione sulla linea da parte di Latini (24′).

Il Tor Sapienza non sembra più quello del primo tempo; la formazione di Palmucci sembra esser tornata quella delle ultime due uscite, incapace di reagire. Passano cinque minuti e l’arbitro assegna un calcio di rigore ai biancorossi di casa, per il fallo di Finocchi ai danni di un talentuoso Bacci. Lo stesso giocatore va dagli undici metri, supera Sallusti e mette una seria ipoteca sul match, portando l’Atletico 2000 sul doppio vantaggio (29′). Gli ospiti hanno un sussulto d’orgoglio al 40′, con la traversa colpita da Finocchi (con la complicità di Paoletti), direttamente da calcio d’angolo. Il match sembra scorrere via sul risultato di 2-0, ma la formazione di Gentile arrotonda il punteggio in pieno recupero, mettendo a segno il tris grazie a Cristofanilli, servito da Lenti (46′). Nel finale c’è ancora spazio per il secondo legno di giornata, questa volta colpito dai biancorossi, con la potente  conclusione dalla distanza del neo entrato Iannini, a Sallusti superato. 

L’ Atletico 2000 coglie dunque la prima vittoria stagionale, che le permette di respirare un pò, di scavalcare gli avversari di giornata in classifica e di preparare al meglio la trasferta di sabato prossimo, in casa del Grifone (sconfitto oggi nel big match contro la Vigor Perconti). Questa partita ha messo in luce diversi elementi interessanti, in un gruppo reduce finora da due pareggi e dal ko di settimana scorsa: un bilancio sicuramente fin troppo magro per le qualità di un gruppo che può togliersi delle belle soddisfazioni durante l’arco del campionato, ed al quale mancava solo la scintilla per iniziare la stagione, che sarà comunque lunga e perigliosa e quindi va affrontata con la massima concentrazione, per non rischiare di ritrovarsi impelagato in zone piuttosto fastidiose a livello di classifica. 

Quanto al Tor Sapienza, la prima frazione ha dato prova (seppur parziale, ma comunque significativa) del fatto che il lavoro alla fine paga sempre. Pur non avendo più gli interpreti della passata stagione, nella prima frazione si è intravista la voglia di fare le cose per bene, che aveva contraddistinto il gruppo di Palmucci nella scorsa annata. Diverso il discorso della ripresa, nella quale il calo è stato evidente. Ci sono ancora delle cose da sistemare a livello complessivo, alla squadra avrebbe fatto assai comodo avere un attaccante come Sepe, un 2005 di altissimo profilo, che sembra quasi sprecato per una categoria come la Juniores Elite, ma il gruppo sta crescendo. Bisogna, quindi, ripartire dal primo tempo di oggi, dalle cose buone costruite e dall’atteggiamento in campo: il calendario ora è nemico dei gialloverdi (Tor Tre Teste in casa e Civitavecchia al “Tamagnini” fra 15 giorni), ma con la grinta, la voglia e l’atteggiamento messi in campo nel corso della prima frazione di oggi, si può arrivare ai risultati prefissati ad inizio stagione. 

Il servizio: