Calcio: Juniores Elite, 20° giornata gir. C, Tor Sapienza-Giardinetti 4-0

Calcio: Juniores Elite, 20° giornata gir. C, Tor Sapienza-Giardinetti 4-0

11 Febbraio 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 2420 volte!

TOR SAPIENZA: Ferrante, Finocchi, Consorzio, Di Giovannantonio, Mari, Pisani (27’st Denti), Ciardullo (10’st Imperi), Attini, Buonanno, Glenowski, Ciotti (23’st Colaneri). A disp: Moroni, Fazi, Fredda, Giuliani, Benlehzil, Mariani Topino. All. Fabio Palmucci

GIARDINETTI: Marinelli, Oliva, S. Risica (31’st De Silvestris), Leacche (10’st Pozzi), Maffini (1’st Ciotola), Stefanini, Burgetto, Fiore (7’st Giubbini), Colivicchi (20’st E. Giuliani), S. Giuliani, Galletti. A disp: Gentile, Colasanti, Mammone, L. Risica. All. Bruno De Francesco (squal., in panchina Alessandro Mariotti)

ARBITRO: Corona di Roma1

MARCATORI: 4’pt Ciotti; 5’pt, 10’st rig. Attini; 45’st Mari

NOTE: Osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del terremoto in Turchia e Siria. Ferrante (T) al 5’st respinge un calcio di rigore a Leacche (G). Spettatori 150 circa. Espulso: Finocchi (T) al 3’st per somma di ammonizioni. Ammoniti: Fiore, S. Giuliani. Recupero: 1’pt; 2’st

 

Ora è ufficiale: fra le pretendenti alle finali regionali della Juniores Elite, ovvero le formazioni che andranno a caccia del titolo della Vigor Perconti, c’è anche il Tor Sapienza. La squadra di Palmucci batte con un poker una diretta rivale come il Giardinetti, estromettendola probabilmente dalla corsa playoff. Un successo reso ancor più importante dalla grande prestazione di “saracinesca” Ferrante (autore della parata forse decisiva nel match, sulla ribattuta del rigore ospite), con la compagine gialloverde che ha concesso davvero poco anche in dieci ed ha chiuso i conti con l’eurogoal di Mari. Ma andiamo con ordine. 

La prima emozione della partita è a tinte biancorosse: Colivicchi, lanciato a rete da Galletti, entra in area e calcia ma trova sulla sua strada un Ferrante molto reattivo nel respingere con i piedi. La risposta dei padroni di casa è di quelle che fanno male: sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto dallo specialista Attini, il pallone viene raccolto da Ciotti, che di testa mette alle spalle di Marinelli, per il vantaggio del Tor Sapienza (4′). I ragazzi di Palmucci spingono sull’acceleratore e trovano anche il raddoppio immediato, ancora su palla inattiva un minuto più tardi; questa volta capitan Attini si “mette in proprio” e disegna una parabola sulla quale l’estremo difensore ospite davvero non può farci nulla: è 2-0. Accusato il doppio colpo, gli ospiti provano a costruire qualcosa in avanti ed all’8′ ci provano con Burgetto dal limite; palla di poco oltre la traversa, malgrado la conclusione abbastanza centrale. Il Tor Sapienza torna ad affacciarsi dalle parti di Marinelli al 16′, sull’asse Buonanno-Pisani, ma il tiro di quest’ultimo finisce a lato, seppur non di molto. E’ invece clamoroso l’errore di Ciardullo, a tu per tu con il portiere ospite che si ritrova un pallone facile facile fra le braccia (20′). I ragazzi di Palmucci ci riprovano al 32′, sugli sviluppi di un cross dalla sinistra di Pisani che Ciardullo non riesce ad indirizzare verso la porta di testa; alle sue spalle, però, è ottimamente posizionato Attini, che calcia di poco a lato con il mancino. La prima frazione, di fatto, si chiude qui. 

In avvio di ripresa, arriva subito l’episodio che potrebbe seriamente rimescolare le carte in tavola: il giocatore del Tor Sapienza Finocchi rimedia due cartellini gialli in pochissimi secondi; il primo per questo fallo qui (nella foto), commesso davanti alla propria panchina; il secondo per il contatto in area con Fiore: i due giocatori sgomitano in area, prima che quello ospite vada giù e costringa l’arbitro ad assegnare la massima punizione ed il Tor Sapienza a giocare in dieci per tutta la ripresa. Dal dischetto si porta Leacche (cognome che riporta la mente indietro di un pò di tempo, ad un certo Manolo, portiere che ha militato anche in serie C, ndr): conclusione centrale e respinta con i piedi da Ferrante, straordinario nel ripetersi sul tap-in di Galletti, lesto ad avventarsi sulla ribattuta iniziale dell’estremo difensore di casa (5′). Si resta, dunque, sul 2-0 per il Tor Sapienza in inferiorità numerica. Davvero un bel colpo per la formazione gialloverde, perché l’eventuale rete biancorossa avrebbe costretto gli uomini di Palmucci a difendere un solo goal di vantaggio con più di 40′ da giocare in dieci vs undici. Padroni di casa in avanti un minuto più tardi, con l’assist di Attini per Mari; l’ex Ottavia e Fiano Romano avanza qualche metro e calcia, con il pallone che scheggia l’incrocio dei pali e si spegne sul fondo (6′).

Tre giri di lancette più tardi, da un pessimo disimpegno della retroguardia biancorossa, nasce il secondo calcio di rigore di giornata, questa volta a beneficio della formazione “ospitante”: Stefanini aggancia Ciotti e per l’arbitro non ci sono dubbi; Dagli undici metri si porta Attini, che spiazza Marinelli e sigla così la sua personale doppietta, che fissa il parziale sul 3-0 a favore del Tor Sapienza al 10′. Il passivo è pesante e per il Giardinetti è praticamente finita qui, malgrado la formazione di Mariotti (oggi in panchina al posto dello squalificato De Francesco, ndr) cerchi in ogni modo di scardinare la porta avversaria; Il Tor Sapienza, però, parcheggia il pullman davanti alla porta di Ferrante e non permette ai biancorossi di passare. Padroni di casa ad un passo dal poker al 37′, ma l’estremo difensore avversario si supera prima sul tiro di Attini e poi sul tap-in tentato da Colaneri. Sette minuti più tardi, la situazione si ripete, questa volta con l’assist del capitano per il compagno entrato in campo nella ripresa, che calcia incredibilmente alto un “rigore in movimento”. Il match, però, si chiude definitivamente ad un passo dal gong, quando Mari scatta da “casa sua”, supera la metà campo e sorprende Marinelli con una parabola decisamente improbabile, che ricorda la rete siglata da Alvaro Recoba in un Inter-Empoli di qualche anno fa, oppure quella di Maradona contro il Verona; un eurogoal festeggiato con tutta la squadra e da vedere e rivedere più volte. 

 

Finisce così 4-0 per il Tor Sapienza che rimane saldamente al quarto posto, a tre punti dalla Vigor ed a quattro lunghezze dal Savio, mentre il Giardinetti scivola a sette punti dalla zona playoff, tallonato dal Colleferro settimo. nel prossimo turno, la truppa Palmucci sarà ospite dei rossoneri al “Caslini”, mentre i biancorossi riceveranno la visita dei Campioni Regionali in carica della Vigor Perconti. 

 

 

 

Il servizio della gara: