Calcio: Seconda Categoria, 25ma giornata gir. D, Tor Sapienza-Aniene 6-2

Calcio: Seconda Categoria, 25ma giornata gir. D, Tor Sapienza-Aniene 6-2

6 Maggio 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 244 volte!

Di Giorgio Zanirato

TOR SAPIENZA: Ferrante, Tauro, Caterino (23’st Arzilli), Consorzio, Glenowski (1’st Di Giovannantonio), Barbaro, M. Bottone, Pisani (14’st Colaneri), De Angelis, Attini (7’st E. Bottone), Buonanno (27’st Ciotti). A disp: Fioravanti, Guiliche, Olini. All. Fabio Palmucci

ANIENE: Mari, Proietti, Frisciotti, Romanzi, Facioni, Ricci, Maiolini, Morgani, Scaglione, Ferrante, Tsatsu. All. Matteo Rosa

ARBITRO: Convertini di Civitavecchia

MARCATORI: 12’pt Pisani (T); 18’pt Attini (T); 43’pt M. Bottone (T); 12’st, 40’st Maiolini (A); 13’st, 22’st E. Bottone (T); 26’st De Angelis (T)

NOTE: Spettatori 50 circa. Ospiti a referto con soli undici giocatori. Ammoniti: Morgani, Ricci, Caterino, M. Bottone, Di Giovannantonio. Angoli: 3-3.

 

Il Tor Sapienza è chiamato al riscatto nella gara odierna, contro il fanalino di coda Aniene, dopo il pirotecnico 4-3 patito a Gallicano sei giorni fa (si è giocato domenica, ndr). E’ il primo di tre impegni in una settimana questo, come già accaduto in passato: i gialloverdi di Fabio Palmucci torneranno infatti in campo mercoledì (sempre a Via degli Alberini, ore 17:15) per l’andata delle semifinali di Coppa Lazio contro il R. Torvaianica, per poi rendere visita al Marano Equo nella 26ma giornata di campionato, l’ultima prima del turno di riposo. 

Ad un primo sguardo rapido diviso fra lista gara e posizione di classifica, non sembra esserci molta storia per questo match. I padroni di casa ci provano subito in avvio con Pisani, che dalla corsia mancina si accentra verso il limite dell’area e calcia con il destro; Mari blocca a terra. Altra occasione da rete firmata Tor Sapienza all’8′, con De Angelis che, da posizione defilata sulla sinistra calcia verso il palo opposto, ma il pallone finisce decisamente largo. Il goal è comunque nell’aria, ed arriva quattro minuti più tardi: Attini entra in area, viene travolto in area dall’estremo difensore ospite, ma Convertini lascia proseguire giustamente visto che il pallone diventa buono per Pisani, che di piatto destro deposita in rete. La banda Palmucci fa girare il pallone, senza affondare il colpo, ma al 18′ arriva il raddoppio: questa volta è Pisani a vestire i panni dell’assist-man per il compagno di tante battaglie in stagione Attini, che batte Mari con una conclusione al volo. Passano due giri di lancette e l’Aniene prova a tornare in partita, con il bel destro da fuori di Morgani, sul quale Ferrante deve impegnarsi per mettere oltre la traversa, sporcandosi così i guantoni per la prima volta nel match e rispondendo presente ad una gara vissuta finora da “spettatore non pagante”. 

Tor Sapienza più convinto in questa seconda metà di gioco della prima frazione: nell’arco di un paio di minuti, fra il 22′ ed il 24′ si registrano due occasioni, prima con De Angelis e poi con M. Bottone, entrambi al tiro da ottima posizione; nel primo caso il pallone finisce fuori, mentre l’azione successiva si chiude con la respinta del portiere avversario. Episodio da rivedere al 38′, quando Scaglione entra in maniera disordinata (ma senza intenzione di fare male) su Buonanno, proprio nei pressi della linea di demarcazione dell’area. Questa volta l’arbitro potrebbe aver sbagliato, perché l’intervento (a nostro modestissimo modo di vedere) poteva essere sanzionato con il calcio di rigore. Il primo tempo si chiude con un fuorigioco segnalato erroneamente dal fischietto tirrenico e con il punto del 3-0 dei gialloverdi griffato M. Bottone, che chiude con la finalizzazione un’azione propiziata da Tauro. Cala il sipario, dunque, sul parziale di 3-0 per il Tor Sapienza. 

Si torna in campo: la prima occasione della ripresa arriva al 7′: la difesa gialloverde sbaglia a salire, lasciando in linea Maiolini; il giovane 2005 ospite entra in area e calcia con il destro; palla sul palo e Ferrante graziato. Cinque minuti più tardi, il Tor Sapienza concede agli avversari il goal della bandiera. Sull’azione, però, pesa concretamente l’errore arbitrale in partenza: Ricci strattona in maniera evidente De Angelis per recuperare il pallone e servirlo a Maiolini, che poi realizza (12′). L’arbitro non vede e non ferma il gioco. I padroni di casa, però, ci mettono appena sessanta secondi per riportarsi sul triplo vantaggio: Pisani serve in area De Angelis, che arriva fino a fine corsa e mette al centro dell’area piccola un cioccolatino per E. Bottone, al quale viene chiesto semplicemente di appoggiare in rete. E’ 4-1 per il Tor Sapienza e tre punti in ghiaccio. Al 18′, altro errore dell’arbitro che non ravvede la posizione irregolare in partenza di Maiolini, comunque autentica spina nel fianco della difesa capitolina; il giocatore prova il goal d’autore ma è la traversa a salvare Ferrante ancora una volta. Quattro minuti più tardi arriva il pokerissimo, griffato ancora una volta da E. Bottone, servito da De Angelis; tiro a giro imparabile per Mari e 5-1 per i ragazzi di Palmucci.

Al 24′ è clamorosa la palla goal colossale sciupata dai padroni di casa: assist in profondità di De Angelis per E. Bottone, ma il tiro di quest’ultimo viene murato da Mari. Passano, tuttavia, soltanto due minuti ed il Tor Sapienza trova comunque il punto del 6-1 con lo stesso bomber n°9, su suggerimento di E. Bottone. L’estremo difensore avversario tocca la sfera che finisce in rete, malgrado il disperato tentativo del portiere di togliere il pallone dalla porta. Gioco, set, partita incontro. La gara sembra conclusa, anche in virtù del largo punteggio. Evidentemente quella del FUORIGIOCO dev’essere una regola mal digerita dagli arbitri; De Angelis viene fermato in offside (inesistente) al 38′: nel momento in cui parte ed arriva a destinazione la sfera, l’attaccante è tenuto in gioco da Romanzi. Un minuto più tardi è molto bravo Ferrante a respingere la conclusione di Tsatsu da fuori, concedendo il corner agli avversari, che trovano il punto del 2-6 proprio sugli sviluppi del calcio d’angolo, con Maiolini abile nel depositare in rete in mezzo a tre giocatori gialloverdi. 

Tre punti importanti per la truppa Palmucci, che si tira momentaneamente fuori dalla zona calda, anche se la forza e la classifica dell’avversario non erano certamente insormontabili. Al netto di ciò, bisogna dire che gli ospiti hanno giocato la loro onesta partita, benché in undici uomini contati e vanno fatti loro i complimenti. Come detto, ora il Tor Sapienza (intendendone la prima squadra come parte per il tutto) ha dinanzi a sé la sfida di mercoledì in gara-1 delle semifinali di Coppa, contro il R. Torvaianica (ritorno il 24 a Via Varrone, Pomezia (a porte chiuse) alle 20) e nel week end la trasferta fondamentale in chiave salvezza di Marano Equo; poi la settimana successiva i “grandi” riposeranno, ma comincerà il “Tortora” per la Juniores e ci sarà da dosare bene le energie, per un finale di stagione da protagonisti.

Il servizio: