Calcio: Serie D, il commento

Calcio: Serie D, il commento

24 Ottobre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 159 volte!

Di Giorgio Zanirato

 

Come ogni lunedì, diamo spazio al commento alla giornata di Serie D, nei tre gironi in cui sono protagoniste le nostre formazioni laziali. 

Iniziamo ovviamente dal girone E, dove andava in scena (ad Aranova) il derby fra l’Ostia Mare ed il Montespaccato; ad avere la meglio sono stati i ragazzi di Campolo, che si sono imposti per 2-1 con le reti di Tataranno e Vitelli, mentre per i biancoviola è andato a segno Santarpia. Con questa vittoria, gli ospiti agganciano proprio i gabbiani ed il Grosseto ad un passo dalla salvezza diretta. La Flaminia impatta 3-3 a Gavorrano, con reti di Garufi, Abreu e Fumanti; per i toscani sono andati a segno Marcheggiani, Lorusso e Barlettani. Per quanto riguarda le altre, cade per la prima volta in stagione la capolista Arezzo, in casa, contro il Ponsacco. Non ne approfitta appieno la Pianese, bloccata sul pari (2-2) dal Seravezza. Ritorna al terzo posto in classifica, a tre lunghezze dalla vetta, il Livorno che batte di misura il Grosseto grazie all’acuto di Rodriguez. Sale il Trestina che batte all’inglese il Terranuova Traiana, approfittando dello 0-0 esterno del Città di Castello; stesso risultato fra Orvietana e Sangiovannese, mentre il Poggibonsi batte 1-0 il Ghiviborgo. 

 

Passiamo al girone F, dove contiamo tre pareggi ed una vittoria per le nostre formazioni. L’ unica prestazione da tre punti è quella del Trastevere, che batte all’inglese la Sambenedettese al “Riviera delle Palme” (con il rossoblù Cardella che sbaglia anche un calcio di rigore, ndr) e conquista la vetta solitaria, complice il pareggio di Fano, Pineto ed Avezzano. Per il resto, le X in schedina sono arrivate dai match del N. Florida, che esce dall’Angelini con un prezioso 1-1; stesso risultato per la convalescente Roma City, che tuttavia non abbandona il penultimo posto in classifica. E invece 0-0 a Genzano. Per il resto, tutte vittorie interne preziose in chiave salvezza, come quella del Matese di Urbano, che batte la Vastese o quella del Montegiorgio (di misura) ai danni del Tolentino. Stesso risultato per la V. Senigallia, che liquida il P. D’Ascoli. 

Chiudiamo con il girone G, dove troviamo subito la clamorosa sconfitta dell’Aprilia in terra di Sardegna, nello scontro diretto con il C. O. S., vittorioso addirittura per 6-1. Male anche l’Artena, in una delle altre sfide incrociate fra Lazio e Sardegna di questo turno, uscita sconfitta dal “Biagio Pirina” per 3-2; pareggia invece il Tivoli contro l’A. Uri (2-2). Passiamo ora alle sfide Lazio-Campania, nelle quali a sorridere è soltanto la Lupa Frascati vittoriosa di misura ai danni del Portici. Vanno, invece ko il R. Monterotondo Scalo, il Cassino ed il Pomezia (tutte in casa) contro Angri, Casertana e Palmese. Continua a volare in vetta il Sorrento, corsaro nel derby di Nola, mentre la Paganese viene bloccata sul pareggio dall’Ilvamaddalena di Gardini.