Calcio: Serie D, il commento

Calcio: Serie D, il commento

10 Ottobre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 166 volte!

Di Giorgio Zanirato

Altro turno di campionato in archivio, per quanto riguarda la serie D. Procediamo con l’analisi di quanto è accaduto in questa giornata, nei tre gironi in cui sono impegnate le nostre formazioni. 

 

Partiamo ovviamente con il girone E, con tre ko in altrettante sfide in questo turno: partiamo dalle sconfitte casalinghe di Montespaccato (battuto dal Grosseto, seppur di misura) ed Ostia Mare (ad Aranova, contro il Città di Castello). L’era Di Paolo, dopo un primo campionato terminato nella pancia del gruppo la scorsa stagione, non sta certamente dando quel salto di qualità rispetto alle annate targate Lardone, sotto la cui gestione sono arrivati piazzamenti playoff. Decisamente da “profilo” basso è invece la stagione fin qui portata avanti dall’ex tecnico di Vis Artena e Lanusei (in serie D) Campolo, al timone di un Montespaccato in piena lotta per evitare i playout. Rimedia un ko in trasferta la Flaminia di Nofri, battuta 3-1 a Poggibonsi. Per quanto riguarda le altre, non accenna a fermarsi la marcia in cima alla classifica dell’Arezzo, vincente anche contro il Seravezza; tengono il passo la Pianese (3-2 sul Terranuova Traiana) ed il Livorno (1-0 al Ponsacco). Secondo trionfo di fila per il Gavorrano, che ringrazia la doppietta di Lorusso e supera per 4-1 il fanalino di coda Orvietana, riaffacciandosi prepotentemente in zona playoff. Terminano, infine, in parità i confronti fra il Trestina e la Sangiovannese e quello fra l’Altopascio ed il Ghiviborgo. 

 

Nel girone F, fa di nuovo un passo indietro la Roma City: la squadra di Statuto viene battuta in trasferta dal Fano. Ko anche il Trastevere, che sicuramente non ha ambizione di salire in serie C, ma quella di ben figurare come sempre; a battere i rionali è il sorprendente Vastogirardi che, se non avesse avuto il punto di penalizzazione iniziale, oggi sarebbe primo in classifica. Un pareggio di grande personalità è quello del N. Florida, sotto 2-0 contro il Montegiorgio e capace di recuperare un 2-2 insperato, grazie a Sicurella e Capparella. In una classifica cortissima, ottiene tre punti davvero molto preziosi l’Albalonga di D’Antoni, che vince di misura a Genzano contro un Notaresco quest’anno in evidente difficoltà. Fra le altre, continua a stupire l’Avezzano di Scorsini, corsaro all’Angelini di Chieti e che torna così capolista; battuta d’arresto anche per la Sambenedettese, che cede addirittura 3-0 al “Riviera delle Palme” contro il Pineto. Si rialza il Matese di Urbano, grazie al 4-1 inflitto all’ex capoclassifica Porto D’Ascoli; risale anche la Vigor Senigallia, che batte 2-1 il Tolentino; chiude, infine, il programma il pareggio fra Termoli e Vastese; un punto a testa che non serve molto a nessuna delle due.  

 

Chiudiamo con il girone G, da oggi comandato dal Sorrento corsaro alla Maddalena, sull’Ilva di Gardini. Altro scontro diretto questa volta a Pomezia, in un Comunale a porte chiuse; i ragazzi di Venturi battono l’Arzachena di Nappi grazie ai goal di Oi e Massella, tornando a due lunghezze dal vertice. Crolla in casa il R. Monterotondo Scalo, superato 4-1 dalla Casertana. Per quanto riguarda le formazioni campane, la Palmese fa suo il derby contro la quotata Paganese; terminano a reti bianche i confronti che vedevano impegnate Tivoli, Cassino e Aprilia, rispettivamente in casa con l’Artena e l’Angri ed in trasferta a Nola. Si riscatta la Lupa Frascati: la formazione di Chiappara supera con un brillante 3-0 l’A. Uri all’8 Settembre, grazie ai goal di D’Angelo, Marras ed Heatley. Finisce con una X in schedina la sfida fra il Cos ed il Portici.