Calcio: Tortora, la finale è F. Meravigliosa-Tor Tre Teste

Calcio: Tortora, la finale è F. Meravigliosa-Tor Tre Teste

12 Giugno 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 333 volte!

Di Giorgio Zanirato

 

Ormai ci siamo. Siamo giunti al capolinea di un’altra, appassionante, stagione nella Juniores Elite. La categoria regina del Settore Giovanile, per molti versi più vicina alle prime squadre che non all’etichetta di “giovanili” sta per far calare il sipario in attesa di ripartire dopo l’estate con un nuovo entusiasmante campionato. Dopo aver assistito al trionfo, per certi versi inaspettato ma senza dubbio meritato, della Spes Montesacro (fermatasi poi ai quarti di finale nazionali, per mano del Montesilvano; a sua volta sconfitto in semifinale dai vice Campioni d’Italia, ovvero i campani del S. Agnello), c’è un altro verdetto da emettere, ovvero quello legato al trionfo nel Trofeo Elio Tortora. La seconda competizione regionale per importanza, della categoria, ha riaperto i battenti nella passata stagione con il “ritorno alla normalità post covid” ed ha visto il trionfo (6° alloro complessivo) del Tor di Quinto, regina incontrastata della Juniores (anche se il titolo regionale a Via del Baiardo manca dal 2018, decisamente un’eternità per il club di Massimo Testa). 

Dallo scorso anno si è tornati nella cornice principe della manifestazione, ovvero lo stadio di S. Marinella, intitolato ad Ivano Fronti e per il secondo anno di fila fra le finaliste ci sarà la T. T. Teste, che insegue proprio il Tor di Quinto nell’albo d’oro della competizione ad una sola lunghezza (6 vs 5). La formazione prenestina, in stagione, ha vinto il testa a testa con la Romulea nel girone, approdando ai playoff dove è stata eliminata soltanto in semifinale per mano dei Campioni Regionali della Spes Montesacro. Nel Tortora, invece, i prenestini hanno superato Certosa, A. Vescovio ed i neo promossi del Ladispoli. 

Avversaria dei ragazzi di Contaldo sarà, quest’anno, la rivelazione Fonte Meravigliosa di Neri, artefice di un campionato davvero importante: 3 terzo posto finale, a pari merito, con l’Atletico Vescovio; proprio contro questi ultimi si è infranto il sogno legato al titolo regionale, ma poi nel Tortora i ragazzi dell’Eur hanno eliminato Tor di Quinto, Tor Sapienza ed infine Aranova, meritandosi questa finalissima. Sarà la prima assoluta per il Fonte Meravigliosa, mentre la Tor Tre Teste ha giocato sei finali, vincendone 5 dal ’96 ad oggi, sebbene il successo manchi dal 2014, quando la formazione allora allenata da Stefano Fabi superò il Montespaccato di Paolo Ciambella per 3-1 (con doppietta di un certo Lorusso, ex Trastevere e oggi punta di diamante del Gavorrano, sempre in serie D). 

 

Fonte Meravigliosa e Tor Tre Teste, a voi lo spettacolo… Che vinca il migliore!