Calcio: Eccellenza, il punto

Calcio: Eccellenza, il punto

21 Novembre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 25

Questo articolo è già stato letto 37 volte!

Di Giorgio Zanirato

 

Come ogni lunedì cerchiamo di raccontare quanto è accaduto nei due gironi del massimo torneo regionale del Lazio. 

Iniziamo ovviamente dal girone A, dove la capolista Civitavecchia espugna il campo di Via Ostiense, sede quest’anno delle gare casalinghe dell’Astrea (2-1) e continua nella propria marcia verso il titolo d’inverno, tallonato dall’Anzio di Guida, vittorioso nel derby contro il Nettuno: 3-2 firmato dai goal di Giordani, Fusaroli e Regolanti. Di Sbordone e Loria i sigilli dei verdeblu. Resta, per ora, al terzo posto l’Aurelianticaurelio di Mastrodonato che raggiunge praticamente mezza salvezza grazie al pari imposto a Primavalle ai più quotati avversari della W3 Maccarese (1-1 il finale), formazione che lo scorso anno ha disputato i playoff nazionali per salire in serie D e che quest’anno punterà se possibile a ripetersi. Prosegue la scalata della Boreale di Granieri, unica formazione rimasta ancora imbattuta e reduce dall’1-0 inflitto al Campus Eur di Scarfini; a decidere il match l’acuto di Rega.

A quota 18 si porta il Centro Sportivo Primavera: la formazione apriliana espugna il “Sale”, rendendo ancora più pesante la situazione di classifica del Ladispoli, sempre più invischiato nella lotta per non retrocedere. I pontini devono ancora conoscere il proprio destino relativo la match contro l’Astrea, che potrebbe proiettarli al terzo posto in solitaria (a -3 dal vertice), in caso di esito positivo. Chi certamente sta deludendo le attese è l’UniPomezia di Scudieri, reduce dal 2-2 di Sezze che fa scivolare i pometini a sette punti dal Civitavecchia capolista. Ottimo pareggio ottenuto dal Quarto Municipio a Vignanello, contro la Cimini; in chiave salvezza, tre punti importantissimi li coglie il Fiano Romano di Fabio Gentili, cui evidentemente porta bene giocare contro le formazioni pometine (4 punti in due gare e situazione di classifica sicuramente più fluida). Si rilancia, infine, il Falaschelavinio di Catanzani che ne segna addirittura 6 al malcapitato Cerveteri, nel pesante scontro diretto per la salvezza, con i ragazzi di Ferretti che rimangono pertanto ultimi in classifica, in compagnia dell’Indomita.  

 

Passiamo al girone B, dove prosegue senza sosta la corsa del Sora, chiamato mercoledì all’esame Formia nei quarti di finale di Coppa Italia; il match con il Vicovaro finisce addirittura 6-1, con le doppiette di Jammeh (ex Valle del Tevere) e Tozzi, a cui si sono aggiunti i centri di Costantini e Di Stefano. Resta ancorato al secondo posto il Gaeta, che liquida di misura al “Riciniello” il Ferentino, ma deve comunque guardarsi dall’assalto di Colleferro (1-1 in trasferta con il F. Meravigliosa) ed Audace (1-0 al fanalino di coda V. Perconti), attualmente a cinque punti. Un punto più sotto si trovano Luiss (1-1 esterno contro l’Anagni) e Formia (3-0 a Roma contro il Certosa). In chiave salvezza, tre punti fondamentali li colgono M. S. Biagio (2-0 all’Itri nel match casalingo) e Terracina, corsara sul campo del Tor Sapienza sempre più in crisi. Buono, infine,  il pari esterno dell’Atletico Torrenova sul campo del Villalba