Calcio: Juniores Elite, 3° giornata gir. B, Romulea-P. C. Tor Sapienza 5-2

Calcio: Juniores Elite, 3° giornata gir. B, Romulea-P. C. Tor Sapienza 5-2

8 Ottobre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 217 volte!

Di Giorgio Zanirato

ROMULEA: Mancini, Porcaro (1’st Mirra), Cecchini, Manfredini (24’st Bartolini), Svitlyk, Del Bono, Di Pietrantonio (30’pt Bienati), Barna, Barchiesi (20’st Rossi), Leone, Di Santo (15’st Toticchi). A disp: Bartolo, Santini, Di Attilio, Salerno. All. Andrea Rubenni

P. C. TOR SAPIENZA: Testagrossa, Marinaro, Cappellanti, D’Arpini, Fabbri, Calisti, Massi (43’st Masciangelo), De Dominicis (20’st Bonetti), Polito (34’st De Witt), Di Fabio (39’st Lombardi), Di Bisceglie (14’st Emili). A disp: Vacca, Giorgetti, Valeri. All. Francesco Cirabisi

ARBITRO: Ruqa di Roma2

MARCATORI: 15’pt; 8’st Di Santo (R); 21’pt Di Bisceglie (P); 22’pt; 17’st Barchiesi (R); 34’st Rossi (R); 45’st Marinaro (T)

NOTE: Spettatori 150 circa. Massi (P) calcia alto un rigore al 43’pt. Ammoniti: Massi, De Dominicis, Calisti. Angoli: 5-5. Recupero: 1’pt; 1’st

 

La Romulea si aggiudica lo scontro diretto e scavalca i gialloverdi in cima alla classifica, seppur in coabitazione con il Certosa e la T. T. Teste. 

Pronti via ed la gara si accende subito con il cross di Porcaro ribattuto da un avversario; la palla diventa buona per Barchiesi, sul quale è molto bravo Testagrossa a chiudere lo specchio della porta (1′). Tre giri di lancette più tardi, è la volta di Massimi per gli ospiti; il giocatore salta Mancini con una finta e calcia in porta, ma Porcaro è ben appostato e respinge la minaccia. Il goal che sblocca il parziale arriva al 15′, sull’asse Barchiesi-Di Santo, con il piatto destro di quest’ultimo che supera l’estremo difensore gialloverde e porta in vantaggio la Romulea. Il Tor Sapienza non si perde d’animo e trova il punto che vale il pareggio pressoché immediato: è infatti il 21′ sul cronometro, quando Massimi semina il panico nel cuore dell’area e serve a Di Bisceglie un pallone comodo comodo da spingere in rete. Il botta e risposta fra le due squadre continua, con i padroni di casa che operano il nuovo sorpasso un minuto più tardi, grazie all’assist di Di Santo, per Barchiesi che porta di nuovo avanti i suoi al 22′. Episodio da moviola in casa giallorossa al 34′: Massimi cade a terra a tu per tu con Mancini, ma l’arbitro ammonisce l’attaccante per simulazione. Ospiti ancora pericolosi due giri di lancette più tardi, con il diagonale di Calisti che finisce fuori di poco. Barchiesi potrebbe mettere a segno la sua personale doppietta al 41′, ma il tiro è troppo debole per impensierire il portiere avversario, che respinge con i piedi. Chi invece avrebbe una ghiottissima opportunità per realizzare è il team di Cirabisi, che usufruisce (questa volta sì) di un calcio di rigore per atterramento di Massimi da parte di Porcaro. Dagli undici metri, tuttavia, lo stesso Massimi calcia oltre il montante trasversale della porta difesa da Mancini e così il parziale all’intervallo resta di 2-1 in favore della Romulea. 

I padroni di casa rientrano in campo con la stessa grinta dei primi 45′ e già al 2′ sfiora il punto del 3-1 con il tiro a giro di Leone; palla sulla traversa. Ma la Romulea trova comunque il tris all’8′: a mettere quasi al sicuro il risultato ci pensa Di Santo, con una bellissima conclusione da fuori che vale la doppietta al talentuoso esterno dei padroni di casa. Il Tor Sapienza sembra un pugile messo all’angolo e subìsce anche il poker al 17′, questa volta ad opera di Barchiesi, ottimamente servito dal neo entrato Toticchi; anche in questo caso bellissima l’esecuzione da parte dell’attaccante di casa, sulla quale Testagrossa davvero non può far nulla. E’ invece Mancini a sventare il punto del possibile 4-2 degli ospiti, andando a deviare in corner una conclusione non facile di Emili (19′). La girandola di emozioni continua pochi secondi più tardi quando Toticchi entra in area, porta a spasso l’intera retroguardia ospite e serve un pallone d’oro a Barna, che si fa tuttavia ipnotizzare da un Testagrossa reattivo malgrado i quattro goal presi e che salva i suoi da un passivo ben più pesante. Dall’altra parte, al 24′, si ripete il duello fra Emili e Mancini, ma ancora una volta è il n°1 ad avere la meglio, concedendo il corner con una respinta di pugno. La Romulea sfiora il 5-1 pochi istanti dopo, con la bella punizione battuta da Leone, che tuttavia non sortisce gli effetti sperati e si spegne a fondo campo. Il pokerissimo comunque arriva al 34′, ed a firmarlo è il neo entrato Rossi, con un preciso piatto destro a superare Testagrossa in uscita. Lo stesso calciatore della Romulea potrebbe addirittura mettere a segno la sua doppietta personale qualche minuto più tardi, ma fra lui ed il goal si frappone (ancora una volta) l’estremo difensore ospite, che concede solo il calcio d’angolo (42′). Il Tor Sapienza approfitta, ad un passo dal gong, di un inevitabile rilassamento dei padroni di casa, trovando il punto del 5-2 con una precisa conclusione dal limite di Marinaro. 

 

 

Il servizio: