Calcio: Juniores Regionale B, Quarto Municipio-Ottavia 1-3

Calcio: Juniores Regionale B, Quarto Municipio-Ottavia 1-3

4 Marzo 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 999 volte!

Di Giorgio Zanirato

QUARTO MUNICIPIO: G. Bisconti, De Santis, Tatu, Bugari (43’st Ahmetovic), Farina, Leone, Lucidi (25’st Mori), Valeri, Afiero (14’st Simonetti), C. Bisconti, Liguori. A disp: A. D’Auria, Anastasio, Di Giacinti. All. Davide D’Auria

OTTAVIA: Bastioni, Del Monte, Montegrande, Di Gioia (48’st Lombardozzi), D’Angelo, Moschitti, Chinche Gomez (38’st Luffarelli), Amici (1’st Salvatori), Ferruzzi (13’st Diawara), Colaiacomo (19’st Orgera), Famiglietti. A disp: Ragni, Finamore, Camara, Gatta. All. Carmine Picariello
ARBITRO: Di Lelio di Roma2

MARCATORI: 8’pt Ferruzzi (O); 12’st Liguori (Q); 15’st Chinche Gomez (O); 43’st Luffarelli (O)

NOTE: Spettatori 100 circa. Ammoniti: Amici, Colaiacomo, Di Gioia. Angoli: 7-4. Recupero: 2’pt; 5’st

 

L’Ottavia vince, conquista tre punti pesanti in ottica classifica, a scapito dei padroni di casa del Quarto Municipio (l’ex La Rustica), mantenendo così la vetta della classifica. 

Ospiti che mettono la freccia già all’8′: assist di Colaiacomo per Ferruzzi jr (il fratello più grande gioca in prima squadra), che aggancia, entra in area e con un diagonale dalla sinistra supera G. Bisconti, per lo 0-1. Pochi minuti più tardi, potrebbe già arrivare anche il raddoppio ma il tiro di Montegrande si stampa sulla traversa, leggermente toccato dall’estremo difensore di casa, che poi ritrova la sfera e la blocca (11′). Al 25′ viene annullata una rete a Famiglietti, su servizio di Chinche Gomez, per una posizione di fuorigioco. Sessanta secondi più tardi, lo stesso centrocampista lancia molto bene in profondità per lo stesso fantasista biancoblu, il cui diagonale avrebbe potuto avere sicuramente migliore fortuna: palla sul fondo e altra occasione da annotare sul taccuino. Padroni di casa che soffrono le avanzate ospiti, senza riuscire a creare potenziali grattacapi a Bastioni; al 34′, ancora da una combinazione fra due ex giocatori della splendida selezione Allievi della passata stagione, porta Famiglietti al tiro da fuori, sventato a dovere da G. Bisconti. Il Quarto Municipio si rende pericoloso soltanto due giri di lancette più tardi, con C. Bisconti, che dal limite calcia di poco a lato, malgrado Bastioni fosse ampiamente sulla traiettoria del pallone. La prima frazione di gioco si chiude con l’ennesima opportunità per i ragazzi di Via delle Canossiane: calcio piazzato battuto da D’Angelo (come sempre un vero leader in campo, un capitano aggiunto), palla che diventa buonissima per Colaiacomo, il cui tiro in spaccata viene respinto con i pugni dal portiere biancorosso (46′). 

 

Partenza sprint, nella ripresa, per il Quarto Municipio che al 2′ sfiora il pareggio con un tiro di Lucidi sul quale l’arbitro (non proprio all’altezza del compito per alcune decisioni rivedibili) concede il corner. Il goal è comunque nell’aria ed arriva dieci giri di lancette più tardi, quando Liguori inventa un tiro-cross, che sorprende un pò tutti, incluso Bastioni e finisce in rete: è il punto dell’1-1. La gioia per il pari ritrovato dura però solo tre minuti: tanto, infatti, basta a Chinche Gomez per riportare avanti i suoi, servito a dovere dal solito onnipresente Colaiacomo (giocatore “fuoriquota” per la Juniores di quest’anno, ma che probabilmente potrebbe anche ambire ad un futuro quantomeno in qualche realtà di Serie D, data la sua classe cristallina, ndr).

Ottavia vicinissima al tris al 35′: azione iniziata e finita da un altro grande protagonista della bella cavalcata dei 2005 nella passata stagione, ovvero Orgera, che serve Di Gioia (altro grande fuoriquota che per qualità potrebbe ambire ad un campionato di livello importante fra i grandi); il capitano entra in area, anticipa l’uscita del portiere e riconsegna il pallone sui piedi di chi glielo aveva girato all’inizio; l’ex difensore oggi centravanti ci prova con una bella rovesciata, ma il pallone finisce a bordo campo. Apprezzabile il gesto tecnico e il posizionamento da punta di esperienza da parte di Orgera. Si resta sul 2-1, ma al 41′, ancora un volta da un assist proveniente dalla corsia di destra, ad opera di capitan Di Gioia, è il neo entrato Diawara a sfiorare il terzo goal: G. Bisconti tocca ma non trattiene il pallone che finisce sui piedi del giocatore in maglia blu, sul quale è provvidenziale l’intervento in copertura da parte di Leone che, sulla linea bianca, tocca la sfera ed evita il definitivo 3-1. Minaccia allontanata, però, solo di qualche secondo; è infatti il 42′ sul cronometro quando, Famiglietti (parlando di talenti, come si può non sottolineare le doti tecniche di questo calciatore, che al pari di altri suoi compagni può ambire assolutamente a traguardi calcistici importanti) si travese da Alberto Tomba, dribbla avversari palla al piede come se fossero i paletti di una discesa libera e calcia in porta; G. Bisconti deve superarsi per deviare in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo che ne deriva, il pallone dopo un’azione un pò troppo elaborata, arriva comunque sui piedi del neo entrato Luffarelli che lo spedisce in rete di destro. Nei minuti di recupero non accade nulla di rilevante, perciò la partita si chiude sul definitivo punteggio di 3-1. 

 

Il Quarto Municipio deve puntare a conquistare punti importanti in ogni gara, anche se quelle contro la capolista o il R. Testaccio e le formazioni che lottano per il salto di categoria, non fanno testo. La classifica non rende merito a questa squadra, che forse ha la pecca di non costruire abbastanza sotto porta, ma che al contempo ha tutte le carte in regola per provare a salvarsi sia direttamente che attraverso i playout. Quanto all’Ottavia, probabilmente questo è davvero l’anno giusto per riportare l’Elite a Via delle Canossiane: il lavoro svolto nella passata stagione dal tecnico Picariello è stata un’ottima base ed una garanzia dalla quale ripartire, con l’aggiunta dei meravigliosi ragazzi 2005, che hanno accettato di “scendere” un gradino più in basso rispetto a quanto erano abituati a fare nel Settore Giovanile, ma con la prospettiva di ritornare nel massimo torneo di categoria da protagonisti nella prossima stagione. 

Il servizio del match: