Calcio: Juniores Regionale B, 23ma giornata, C. Barriera-R. Testaccio 0-1

Calcio: Juniores Regionale B, 23ma giornata, C. Barriera-R. Testaccio 0-1

22 Aprile 2023 0 Di Giorgio Zanirato

Questo articolo è già stato letto 843 volte!

Di Giorgio Zanirato

 

CASAL BARRIERA: Pesce, Presta (13’st Donato), Onorascenzo (35’st Aulisa), A. Sorrentino, Greco, Gismondi, Taglieri (43’st Valente), Grande, L. Sorrentino, Marinaro, Serricchio. A disp: Colantonio. All. Maurizio Alfonsi

R. TESTACCIO: Smith, Allegrini, Giordano (43’st David), Gerli, Mangione, Lega, Coverini, Sperandio (4’st Bartoli), Landi, Giannico, Vignati (3’st Miniero; 35’st Merolla). A disp: Di Ruocco, Libi, Venturini, Faiola, Pizzato. All. Valentino La Bella

ARBITRO: Federici di Roma1

MARCATORE: 32’st Landi

NOTE: Spettatori 100 circa. Padroni di casa a referto con soli quindici giocatori. Espulso: Coverini (R) al 20’st per gioco pericoloso. Ammoniti: Onorascenzo, Serricchio, Sperandio, La Bella, Alfonsi, Bartoli. Angoli: 6-1 Recupero: 0’pt; 5’st

 

Il Casal Barriera combatte, tiene testa al Real Testaccio capolista, che vince di misura ed in inferiorità numerica nella quart’ultima giornata del girone C della Juniores Regionale B. 

Per assistere alla prima emozione della sfida, occorre attendere il 14′ quando Marinaro ci prova con un tiro a giro dal limite su assist di A. Sorrentino, ma Smith respinge con i pugni e salva i suoi. L’estremo difensore ospite si ripete, pochi secondi piu’ tardi, sugli sviluppi di un calcio piazzato. I giallorossi si affacciano per la prima volta dalle parti di Pesce quattro minuti più tardi, sull’asse Landi-Giannico, con l’assist del primo per il tiro del secondo che termina di poco a lato. Real Testaccio vicino al vantaggio al 24′, quando un tiro da fuori di Sperandio dalla trequarti crea non poche apprensioni al n°1 gialloverde, anche per via del doppio rimbalzo del pallone davanti allo stesso portiere, che devia lateralmente la minaccia, spazzata via definitivamente di testa da Greco. Due giri di lancette più tardi, è invece il collega di reparto Smith a dover mettere oltre la traversa un pallone insidioso, sugli sviluppi di un calcio di punizione di Onorascenzo da centrocampo. La prima frazione di gioco si chiude sul punteggio di 0-0. 

La ripresa si apre con il tentativo per il Real all’11, direttamente dal rilancio di Smith che pesca Giordano in proiezione offensiva; il giocatore brucia Presta sulla corsa e arriva a tu per tu con il portiere avversario. Pesce è, però, bravissimo a chiude lo specchio della porta all’avversario, impedendogli di calciare in maniera ottimale, seppur in corsa. Il Casal Barriera si salva ancora una volta, anche per merito di una grande scelta di tempo del proprio portiere e può tirare un sospiro di sollievo. La capolista insiste e quattro minuti più tardi costruisce un’altra palla goal interessante: Lega crossa in area, Pesce aggancia ma non trattiene la sfera che sembra poter diventare buona per il neo entrato Miniero. Il giocatore però scivola, tocca probabilmente anche il pallone con le braccia ma in maniera involontaria vista la posizione e ci prova da terra, ma Pesce fa buona guardia e blocca (15′). La partita nella seconda metà si accende non solo tecnicamente ed al 20′ una bruttissima entrata di Coverini ai danni di Marinaro (proprio sotto agli occhi del sig. Federici), costa al giocatore del Real Testaccio la doccia anticipata.

Al 32′ il R. Testaccio mette la freccia e opera il sorpasso: cross di Allegrini dalla propria panchina, Giannico prolunga di testa per Landi, sul quale non intervengono in opposizione nè Donato né tantomeno Gismondi, con Pesce che non pensa all’uscita per anticipare l’attaccante, libero così di toccare il pallone e depositarlo in fondo alla rete, malgrado lo strenuo tentativo di respinta sulla linea di Gismondi. 

Finale incandescente, in campo con il Casal Barriera proteso a caccia del possibile pareggio, ma anche in tribuna le cose non filano proprio del tutto lisce, con le due tifoserie che arrivano allo scontro (per fortuna sedato immediatamente per volontà di qualche sostenitore ben più razionale) a causa di qualche parola offensiva dei tifosi ospiti, all’indirizzo di un giocatore avversario. L’arbitro ferma il gioco e accorre verso gli spalti per capirne di più, in compagnia del tecnico dei giallorossi La Bella, che cerca di calmare gli animi. Dopo qualche secondo tutto torna alla normalità e si può riprendere a giocare.

I padroni di casa ci provano in tutti i modi, facendo salire a saltare anche Pesce sui calci di punizione, ma il punteggio non cambierà più: il Real Testaccio vince 1-0 e mantiene la vetta della classifica con un punto di margine sull’Ottavia, anch’essa vittoriosa di misura, a tre giornate dalla fine. La vittoria del campionato si deciderà, probabilmente solo al triplice fischio finale del campionato fra tre turni, ma bisogna dire che questo testa a testa fra le due società dura fin dall’inizio ed è assolutamente avvincente per gli appassionati. Il Casal Barriera ci ha provato, esce sconfitto a testa altissima e sicuramente con un allenatore carismatico come l’ex grande campione Maurizio Alfonsi, riuscirà a crescere moltissimo in questo finale di stagione, preparandosi con grande grinta alla prossima. 

 

Il servizio: